Turismo subacqueo: la camera d’albergo più esclusiva ora è sotto il livello dell’acqua

Da Zanzibar a Dubai, dalla Svezia alla Florida: le alternative non mancano. Il futuro poi riserva scenari impensabili...

14 aprile 2017 | di Redazione Liguria Nautica
Dubai: hotel subacqueo
Turismo subacqueo a Dubai.

Cosa c’è di meglio di uno splendido albergo vista mare? Forse un hotel sotto al mare!

Proprio così perché negli ultimi anni sta prendendo piede una nuova tendenza. Un turismo subacqueo d’élite che non ha nulla a che vedere con pinne e maschera. Stiamo infatti parlando di un vero e proprio soggiorno sott’acqua. Oggi gli hotel che costruiscono camere sotto il livello del mare non sono ancora molti ma alcuni cominciano ad offrire ai propri clienti questo particolare tipo di vacanza.

E’ una moda esplosa negli ultimi dieci anni e oggi diversi alberghi sono al lavoro per realizzare camere sotto il pelo dell’acqua. Un investimento notevole pensato per gente che può permettersi di spendere cifre davvero importanti: il turismo subacqueo potrebbe davvero essere il futuro.

Turismo subacqueo: ecco quali sono gli alberghi più esclusivi

L’Atlantis The Palm di Dubai è una delle strutture più rinomate. Questo albergo extralusso presenta due suites subacque ribattezzate Poseidon e Neptune. Basta prendere un ascensore e voilà la magia è fatta: ci si trova magicamente immersi in questo paradiso oceanico, nel bel mezzo di una riserva marina popolata da una miriade di specie diverse. Sembra davvero un viaggio in un’altra dimensione, in un mondo inesplorato.

Sull’Isola di Pemba, vicino a Zanzibar, troviamo invece il Manta Resort, dove è possibile alloggiare nella Underwater Room. Si tratta di una struttura a tre piani realizzata su un isolotto artificiale: a quattro metri sotto il livello del mare è stata creata una meravigliosa stanza panoramica.

In Svezia invece il turismo subacqueo è molto più spartano. L’Utter Inn Hotel è un edificio basico che sorge ad un chilometro dalle rive del lago Mälaren e anche la stanza dedicata agli amanti di questi innovativi soggiorni è molto semplice. Inoltre, viste le temperature rigide, vengono accettate prenotazioni solo da aprile ad ottobre.

Anche il Jules Undersea Lodge, in Florida, è dotato di una stanza sottomarina che in principio era un laboratorio scientifico e per arrivarci bisogna faticare non poco passando da un’entrata posta sott’acqua.

Turismo subacqueo: quale sarà il futuro?

L’obiettivo adesso è costruire alberghi totalmente subacquei e si sta già lavorando sui primi progetti. Alcuni esempi? Impossibile non citare il Poseidon Undersea Resort, una struttura che sorgerà nelle Isole Fiji e che sarà composta da 22 camere, diversi bar, un centro benessere, una biblioteca e alcune sale conferenze.

Veramente rivoluzionario sarà invece il Planet Ocean Underwater Hotel di Key West (Florida) con le sue 12 stanze poste a otto metri sotto il livello del mare. Ogni suite sarà completamente indipendente e, grazie ad un sistema a propulsione elettromeccanica, potrà sganciarsi e navigare per conto proprio. Oggi sembra fantascienza ma tra qualche anno chissà…

 

Fonti articolo, foto, video: repubblica.it, youtube.com, travel365.it, ilturista.info

Paolo Bellosta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione