Vard costruirà lo “yacht più grande del mondo”: 222 metri per 39 appartamenti galleggianti

Il cantiere norvegese Vard realizzerà lo yacht più grande del mondo. Si chiamerà “Somnio” e sarà il primo yacht residenziale al mondo per navigare in tutto il pianeta, secondo i desideri degli armatori

30 Giugno 2021 | di Giuseppe Orrù

Il cantiere norvegese Vard costruirà lo “yacht più grande del mondo”. Così definisce la società norvegese controllata da Fincantieri il progetto di un vero e proprio “palazzo galleggiante”.

Lo yacht, che si chiamerà Somnio (che significa “sognare” in latino), sarà infatti uno yacht residenziale, unico nel suo genere e “riconoscibile – assicura Vard – come il nuovo alfiere del design dei superyacht“. Il gigacyacht avrà una stazza lorda di 33.500 tonnellate, una lunghezza di 222 metri e una larghezza di 27 metri, per accogliere 39 lussuosi appartamenti, e farà rotta in tutto il mondo, secondo i desideri dei residenti-armatori.

IL COSTO? MEZZO MILIARDO DI EURO

La nave, che rispetterà i più elevati standard e regole di sicurezza, ambientali e operative, è il risultato di una stretta collaborazione tra Somnio, Fincantieri e Vard. Somnio ha selezionato per il progetto due dei più importanti studi di architettura e design del mondo, Tillberg Design dalla Svezia e Winch Design dal Regno Unito. La consegna è prevista in Norvegia nella primavera del 2024 e, secondo alcune indiscrezioni, il costo si aggirerebbe intorno ai 500 milioni di euro.

Siamo lieti di aver scelto un team di grande esperienza come Vard – ha detto Erik Bredhe, co-fondatore di Somnio – per questo progetto unico. Somnio, che in latino significa ‘sognare’, sarà lo yacht più grande al mondo per lunghezza e volume e offrirà ai proprietari di appartamenti la migliore qualità disponibile in mare. Non vediamo l’ora di vedere questo bellissimo transatlantico salpare nel 2024“.

SOMNIO, LA NAVE PIù GRANDE (FINORA) DELLA STORIA

Lo yacht sarà consegnato da Vard Søviknes in Norvegia. Lo scafo e la prima fase di allestimento verranno invece eseguiti a Vard Tulcea, in Romania. Altri protagonisti chiave del progetto sono la società madre di Vard, Fincantieri, Vard Design e Vard Electro. Nel progetto sarà coinvolta anche un’ampia gamma di fornitori e appaltatori del cluster marittimo norvegese.

La nave sarà la nave più grande finora nella storia di Vard – ha dichiarato il direttore generale della Business Unit Cruise di Vard, Attilio Dapeloe impegnerà un numero elevato di progettisti e costruttori navali nella nostra rete di strutture internazionali specializzate“.

Fincantieri e Vard non sono nuovi a progetti innovativi, che sfidano il futuro. Come il contratto che si è aggiudicata Vard lo scorso anno per costruire 8 navi robotizzate, controllabili da terra.

Ancora una volta – ha commentato Daniele Fanara, direttore generale Newbuilding Business Unit Cruise di Fincantieri – il gruppo Fincantieri, offrendo agli armatori l’esperienza maturata con lo sviluppo del più ampio e diversificato portafoglio di prodotti marittimi a livello mondiale, è il primo a sviluppare progetti innovativi per nuovi segmenti e nicchie di mercato. I nostri team hanno collaborato strettamente con Somnio e con i loro architetti. Il risultato è davvero eccezionale e stabilirà lo standard per una nuova nicchia di proprietà di superyacht per coloro che desiderano compagnia per condividere le esperienze offerte da Somnio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione