Pronti al decollo per Parigi 2020: lo Yacht Club Italiano vola sul kitefoil

Presentato ufficialmente il nuovo team sportivo dello YCI nella classe kitefoil che correrà verso i Giochi Olimpici di Parigi nel 2024, seguito dal coach Stefano Rizzi

9 Febbraio 2021 | di Giuseppe Orrù
Meggie Pescetto, atleta di kitefoil dello YCI

Le ultime regate di avvicinamento all’America’s Cup lo hanno confermato: ormai impazza la mania di volare sull’acqua. Adrenalina, velocità, spettacolo e barche sempre più avveniristiche fanno rabbrividire i puristi della vela, ma entusiasmano il grande pubblico. Soprattutto le nuove generazioni.

Una nuova tendenza a cui ha risposto anche lo Yacht Club Italiano, che ha presentato ufficialmente il nuovo team sportivo nella classe kitefoil che correrà verso le Olimpiadi di Parigi nel 2024. A vestire i colori biancorossi del club genovese saranno Maggie Pescetto e Mario Calbucci, seguiti nella preparazione dal coach Stefano Rizzi, uno dei marinai più eclettici del panorama nazionale.

A conferma dell’interesse e dell’impegno dello YCI nel coltivare e formare giovani atleti nelle Classi Olimpiche, a gennaio sono entrati a far parte della squadra sportiva, andando così a completare ulteriormente la filiera olimpica di cui fanno parte molti agonisti dello YCI, tre atleti di rilievo internazionale che si impegneranno nel difficile percorso di avvicinamento alle Olimpiadi.

Il kitesurf è una disciplina spettacolare che consente agli atleti di farsi trainare con una tavola da surf da un aquilone. Negli ultimi tempi ha conosciuto una progressiva evoluzione grazie all’adozione di un’ala sommersa (foil), che consente all’atleta di sviluppare delle velocità spettacolari, anche in condizioni di venti deboli o moderati.

Il kitesurf è entrato nella grande famiglia della vela italiana e riconosciuto dalla Federazione Italiana Vela nel 2012. Da allora la disciplina è stata presente a moltissime regate del circuito di World Sailing, andando così a conquistare un importante interesse mediatico, sia per la spettacolarità di questo sport, sia per il format di regata molto veloce e moderno.

Dopo aver sfiorato la candidatura in occasione delle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016, a seguito dell’assemblea internazionale di World Sailing, nel maggio del 2018, il kite è stato designato come Classe Olimpica per Parigi 2024.

Gli atleti dello YCI, oltre a gareggiare nelle divisioni classiche (M e F) durante le manifestazioni in calendario, si stanno allenando in vista delle regate olimpiche che, nel 2024, adotteranno la formula Mixed Relay: una staffetta mista in cui i binomi partecipanti (maschio – femmina) regateranno in coppia su un unico percorso, scambiandosi “il testimone” al termine di ogni giro all’interno di una “zona di cambio”.

Questa nuova disciplina di coppia imporrà agli atleti un’attenta pianificazione della strategia di regata e, soprattutto, una grande coordinazione considerate le velocità, oltre i 40 nodi, che possono raggiungere i kitefoil.

Il team kite, dopo la parentesi genovese, prosegue gli allenamenti in Sardegna, in vista della prima tappa del Campionato Italiano a Chia dal 13 al 14 marzo, la seconda tappa a Vada dal 10 all’11 aprile e la Settimana Olimpica di Hyeres dal 18 al 25 aprile 2021.

 

Giuseppe Orrù

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione