Aziende: alla scoperta di Marina Yacht Shipyard

Andrea Barbagelata, chairman del MYS, ci racconta i segreti di uno dei cantieri più importanti di Genova.

25 novembre 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Marina Yacht Shipyard nasce negli anni 80 rivolgendosi a imbarcazioni di media grandezza, ma circa quattro anni fa cambia il mondo di riferimento ponendo maggior attenzione ai mega yacht. Infatti, come ci spiega Andrea Barbagelata, dopo due anni di rallentamenti dovuti alla burocrazia  e all’attesa delle varie autorizzazioni,  questo inverno inizierà la costruzione di un nuovo cantiere con un travel di 800 tonnellate unito alla costruzione di nuove officine di carpenteria, metallica e falegnameria, con macchinari a controllo numerico, che si svilupperanno per circa 2000 mq di struttura.

 

Il rifitting integrale durato quasi due anni di Dionne Star, una barca a vela di 38 metri, è uno degli esempi dei lavori svolti dall’azienda: questa meravigliosa imbarcazione è stata infatti allungata di 4 metri e mezzo con un taglio sulla sezione centrale e rifatta ex novo a poppa con l’aggiunta di una nuova motorizzazione. Il Marina Yacht Shipyard è ormai strutturato per il rifacimento, dalla carena all’arredamento interno, di mega yacht puntando ad un salto di qualità e all’ampliamento, nonostante questi anni di forte crisi economica, del mercato e del numero dei clienti.

 

” La mia famiglia ha acquisito nel 2003 il controllo della Marina Service – ci spiega Andrea Barbagelata – e pochi anni dopo è stata costruita una darsena con un travel da 100 tonnellate per fare il primo salto di qualità rivolgendoci a imbarcazioni fino a 30 metri. Poi questo ampliamento è stato portato avanti, sia per ampliare il cantiere, sia perché proprio questa fetta di mercato ha risentito maggiormente la crisi. Da un lato il credere al nostro lavoro dall’altro la “necessità” di andare avanti. Il mercato dei mega yacht è un mercato completamente differente rispetto al mercato del segmento inferiore e di conseguenza è diverso l’approccio con la clientela, la professionalità delle maestranze, i tecnici coinvolti e le necessità imposte dai vari enti di classifica. Per tutti questi motivi abbiamo dovuto ristrutturare e modificare la struttura originale.”

 

Elena di Carpegna Varini

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Navaltecnosud: da Genova a Fort Lauderdale, passando da Amsterdam e Parigi

  • 26 agosto 2016

I saloni europei principali e non solo: Festival di Cannes, il Salone Nautico di Genova, il Salone Nautico di Barcellona, il Salone Nautico di Fort Lauderdale, il METS2016, e a dicembre il Nautic di Parigi. Un'agenda fitta di appuntameni importanti per un marchio che dal sud Italia è diventato un leader del mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti

  1. Massimliano ha detto:

    Credo che sia da una parte ammirare quello che ha fatto il Sig.Barbagelata,
    È un gran signore.Ma davvero grande.
    Ha sbagliato ha credere che fare investimenti ha Genova è soprattutto con i genovesi.
    Questa è l’unica colpa che gli posso attribuire.
    Genova avrebbe bisogno di gente come lui.
    Cari Sig,i commenti negati teneteveli per voi,soprattutto chi ha mangiato alle sue spalle.
    Chi vuole capire capisce.
    Parla uno che da 15 anni che lavora con gli yachts.
    Massimo

  2. Luca ha detto:

    Bell’ articolo ma…doveva esser pubblicato due anni fa. Ad oggi il cantiere in questione e’ in liquidazione con debiti fino a quasi 2 milioni di Euro ed incertezza sul futuro di tutti i dipendenti.
    Vista la grinta del Dott. Barbagelata (nell’ intervista), ci sarebbe da chiedersi dove sono finiti i soldi…….??

  3. Luca Pozzi ha detto:

    Ma come….questi sono falliti…..hanno fatto danni come la grandine e voi …..

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione