Boyan Slat e il suo sogno: “Con Toc bonificheremo il Pacifico”

Toc è un'apparecchiatura che impiega delle barriere galleggianti per catturare i rifiuti in acqua

30 Novembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Per ripulire gli oceani dai vari segni di inquinamento, che siano detriti o rifiuti di vario genere in plastica, e per tutelare i fondali marini, arriva una nuovissima invenzione: stiamo parlando di Toc, lo spazzino dei mari.

Boyan Slat, è uno studente olandese di ingegneria aereospaziale, un ventenne con una passione smisurata per il mare, che ha progettato un’apparecchiatura davvero interessante. Il giovane per finanziare la sua brillante idea, l’Ocean Cleanup Project, ha pensato bene di istituire una raccolta di fondi online, ora, passo dopo passo, il suo sogno sta diventando realtà: ha già raccolto oltre un milione di dollari di finanziamento. Un primo prototipo di dimensioni inferiori a quello progettato da Boyan Slat, è stato testato con successo in Olanda la scorsa settimana. Queste prime prove sembrano essere andate a buon fine, infatti ne sono state programmate altre nelle coste giapponesi e olandesi, a quanto ci è stato comunicato. Se tutto dovesse andare per il meglio, Toc sarà pronto per la prima maxi operazione intorno al 2019 o al 2020.

Boyan Slat: il funzionamento di Toc

Lo spazzino dei mari  impiega delle barriere galleggianti con una forma molto simile a un boomerang, paragonabili a quelle usate per arginare le perdite di petrolio, che catturano i rifiuti in acqua senza rovinare i fondali o infastidire la fauna marina.

Il sistema di funzionamento è molto semplice: l’immondizia viene convogliata in un impianto, che tritura i rifiuti prima che questi vengano recuperati in un container. Sono necessarie ancora numerose prove, per poi arrivare nell’arco di quattro anni al primo vero progetto pilota: l’idea è quella di “bonificare” una vasta area inquinata del Pacifico, tra le Hawaii e la California, conosciuta anche con il nome di Great Pacific Garbage Patch.

L’Ocean Cleanup Project di Boyan Slat, volgarmente ribattezzato spazzino dei mari, è stato presentato alla fine del 2013 quando il giovane aveva ancora 18 anni, ed è stato testato anche nelle Azzorre, pian piano sta diventando una realtà.

La plastica catturata dal sistema, spiega il giovane inventore al Guardian, “è risultata riciclabile e decine di grandi compagnie hanno mostrato interesse. Toc non è in grado di catturare le micro plastiche – le più dannose per i pesci – è tuttavia efficace nel recupero di quelle ‘macro’, da cui scaturiscono quelle piccole ”. Insomma un prodotto di cui sentiremo parlare ancora molto.

Foto: weezlife.it, ansa.it, ecoliving.it

Paolo Bellosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione