“Come ti trasporto l’invaso”: così NavalTecnosud sposta barche a vela fino a 200 tonnellate

L’invaso trasportabile è la soluzione di NavalTecnosud per spostare a terra barche a vela di grandi dimensioni, fino a 200 tonnellate. Ecco come funziona e dove già lo stanno utilizzando

17 Dicembre 2021 | di Giuseppe Orrù
invaso trasportabile di NavalTecnosud
Il "Moro di Venezia" su un invaso di NavalTecnosud da 30 t

Spostare barche a vela di grandi dimensioni a terra è un’esigenza diffusa in molti cantieri navali e rimessaggi. La soluzione arriva da NavalTecnosud, azienda pugliese che offre idee e attrezzature per lo spostamento e il ricovero a terra di imbarcazioni di ogni dimensione. Movimentare a terra una grande barca a vela, infatti, richiede da subito il superamento di un problema, ovvero quello della deriva e del bulbo dell’opera viva, che spesso comportano un ingombro anche di diversi metri.

Per ovviare a questo ingombro, l’azienda barese ha realizzato l’invaso trasportabile. Si tratta di un invaso con carrello motorizzato, consigliato per barche a vela da 25 a 200 tonnellate, composto da due moduli posizionati adeguatamente verso poppa e verso prua.

Il modulo è composto da una parte sottostante che si inserisce all’interno del carrello e da una parte superiore più larga del carrello per consentire un comodo appoggio sui longheroni per il trasporto. Sulla parte superiore di questo modulo possono essere posizionate sia le culle della barca personalizzate fornite dal cantiere, sia puntelli regolabili in altezza.

Il peso delle due strutture con la barca viene movimentato appoggiandosi direttamente sui longheroni del carrello e non, come avviene per le normali selle, con le forche del carrello. Il singolo modulo può essere realizzato da 15 tonnellate: con due moduli, quindi, si possono trasportare barche fino a 30 tonnellate.

I vari moduli finora realizzati sono da 25 tonnellate (per barche fino a 50 tonnellate), da 35 tonnellate (per barche fino a 70 tonnellate), da 60 tonnellate (per barche fino a 120 tonnellate) e il più grande, da 100 tonnellate, per movimentare barche fino a 200 tonnellate.

Due importanti cantieri che già utilizzano questa soluzione sono il cantiere Mostes di Varazze e il cantiere navale La Magica di Viareggio. Gli invasi di NavalTecnosud hanno trasportato anche barche a vela d’eccezione, come il “Moro di Venezia”.

Ricevere video e fotografie del nostro invaso utilizzato per grandi barche a vela – commenta Roberto Spadavecchia di NavalTecnosud – dimostra come l’affidabilità dei nostri prodotti sia garantita non solo dalla certificazione CE, di cui sono tutti dotati, ma anche, e soprattutto, da tutte le testimonianze entusiaste che ci arrivano ogni giorno“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione