In crociera con l’assistente virtuale in cabina: Msc imbarca Zoe

Msc Crociere e Harman Connected Services hanno creato un’esperienza di crociera futuristica utilizzando la tecnologia di apprendimento automatico, l’elaborazione del linguaggio naturale e il sistema Smart Audio

18 febbraio 2019 | di Giuseppe Orrù
Zoe, la prima assistente virtuale in crociera
Zoe, la prima assistente virtuale in crociera

Si chiama Zoe ed è la prima assistente virtuale di crociera al mondo. La si troverà a bordo delle navi di Msc Crociere, dove è pronta a offrire ai suoi ospiti nuovi standard di innovazione tecnologica, incentrata sul cliente. Sviluppata in collaborazione con Harman e Samsung Electronics, Zoe è un’intelligenza artificiale dotata di un sistema vocale all’avanguardia, in grado di interagire in sette lingue differenti.

Zoe, che si troverà all’interno di ogni cabina, può rispondere a più di un centinaio di domande relative all’esperienza in crociera, fornendo informazioni sui servizi a bordo, guidando il crocierista nella scelta dei servizi e aiutandolo nelle prenotazioni. Ai crocieristi basterà dire “Ok Zoe” e l’assistente virtuale sarà pronta a dare il suo aiuto. La tecnologia di riconoscimento vocale rende facile l’accesso a tutte le informazioni con l’unico ausilio dei comandi audio.

L’assistente virtuale Zoe è un unicum nel campo dell’industria crocieristica ed rappresenta un ulteriore esempio di come Msc continui ad essere all’avanguardia nell’impiego della tecnologia per migliorare l’esperienza a bordo. Debutterà a bordo di Msc Bellissima, in arrivo a marzo 2019, per poi essere disponibile su tutte le altre nuove navi, incluse Msc Grandiosa (novembre 2019) e Msc Virtuosa (2020).

L’esperienza in crociera è in costante evoluzione -ha commentato Gianni Onorato, Ceo di Msc Crociere- e l’offerta si arricchisce con una scelta sempre più ampia di strutture e servizi. Nel 2017 abbiamo introdotto Msc for Me, una piattaforma di innovazione digitale leader del settore, che ha rivoluzionato l’esperienza personale del viaggio in mare. Questa tecnologia –ha spiegato il Ceo di Msc Crociere– è stata progettata per combaciare con il design delle nuove navi, incorporata e considerata in ogni step del processo di creazione del prototipo, dalla nascita del concept fino alla sua realizzazione“.

Era necessario -ha sottolineato Onorato- incontrare il vero bisogno degli ospiti, e cioè quello di rispondere alle loro domande in modo semplice e rapido, permettendogli così di trarre tutto il meglio dalla propria esperienza a bordo. Abbiamo studiato e analizzato le più moderne tecnologie e abbiamo identificato l’assistenza vocale e l’Intelligenza Artificiale come la soluzione ottimale. Così -ha concluso- è nata Zoe“.

Zoe è stata ideata e progettata per arricchire MSC for Me e interagisce con le tv presenti in cabina, grazie al software Hotel Management System ideato da Samsung Electronics, che permette all’assistente personale di connettersi con i dispositivi televisivi, fornendo ai crocieristi approfondite informazioni sulla vita di bordo.

Per assicurarsi che possa soddisfare ogni necessità dell’ospite, l’assistente virtuale è stata programmata e provata per rispondere prontamente a più di 800 domande. Testata sulla base di conversazioni reali, Zoe ha la capacità di riconoscere l’eloquio naturale, oltre all’abilità di trasformare le parole in testo e viceversa (il tutto provato per mezzo di verifiche comportamentali, esperienziali e performative).

Si tratta di un’intelligenza digitale ed è in costante evoluzione, è pensata per continuare a imparare e migliorare le sue risposte, basandosi sulla reale interazione con gli ospiti. Nonostante Zoe sia presente 24 ore su 24, 7 giorni su 7, la sua tecnologia non intende assolutamente rimpiazzare l’interazione umana tra lo staff a bordo e i crocieristi, ma solo permettere agli ospiti di disporre di una comunicazione più flessibile, senza abbandonare il comfort delle cabine.

 

Giuseppe Orrù

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Ambiente

Msc Crociere: “Entro marzo 2019 elimineremo tutta la plastica monouso dalle nostre navi”

  • 19 ottobre 2018

Il Plastics Reduction Programme di Msc Crociere mira ad abolire l’utilizzo di prodotti monouso in plastica su tutta la flotta. Dalla fine del 2018 saranno abolite le cannucce in plastica e sostituite con alternative compostabili e biodegradabili al 100%. Obiettivo: ottenere una certificazione internazionale per tutte le pratiche di riciclo dei materiali di bordo e di terra

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione