Nuovi sensori del vento WS300 B&G: wireless o cablati ma sempre all’insegna della precisione

B&G ha lanciato una nuova serie di sensori del vento wireless e cablati WS300, offrendo il massimo della precisione e delle prestazioni, progettati per velisti da crociera e regata e non solo

30 maggio 2019 | di Giuseppe Orrù
I nuovi sensori del vento della serie WS300 di B&G
I nuovi sensori del vento della serie WS300 di B&G

Si chiama WS300 la nuova gamma di sensori del vento, wireless e cablati, progettati per i velisti da crociera e regata di B&G, azienda del gruppo Navico, leader mondiale nella strumentazione per la navigazione a vela.

Il rivoluzionario sensore del vento wireless WS320 è ideale come testa d’albero per imbarcazioni con alberi fino a circa 25 metri. Facile da installare, molto leggero e ad alte prestazioni, WS320 raggiunge livelli di precisione e aerodinamicità mai raggiunti prima.

Inoltre, il sistema ricaricabile di gestione dell’energia solare assicura che i dati siano sempre disponibili per strumenti e autopiloti, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche. L’opzione cablata WS310, invece, offre gli stessi livelli di precisione e aerodinamicità del modello wireless e consente l’installazione su alberi superiori a 25 metri. WS310 e WS320 sono stati sottoposti ad una rigorosa validazione con oltre 500 test su più sensori diversi in galleria del vento e oltre 200 mila ore di test sul campo senza guasti.

Solitamente una delle principali sfide con i sensori del vento è l’installazione. La nuova serie wireless WS320, invece, è leggera ed elimina la necessità di far passare i cavi attraverso l’albero di piccole imbarcazioni, rendendo l’installazione molto più semplice. Scegliere un sensore wireless non significa, inoltre, sacrificare il livello di precisione, perché non cambia nulla rispetto alla versione cablata: il dato del vento viene comunque fornito in modo eccellente e con una velocità di 5 volte al secondo.

Nel video in fondo a questo articolo, la nostra intervista a Carlo Marongiu, product expert di Navico, che ci ha spiegato i vantaggi della nuova “geometria” dei sensori B&G e perché questi accessori non siano indispensabili soltanto per i velisti.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione