Anche un dissalatore nautico può avere il suo look: ZEN di Schenker premiato al DAME con la “Special Mention”

Il nuovo dissalatore riesce a coniugare eccellenti qualità tecnologiche a originali forme di design

21 novembre 2018 | di Andrea Bergamini
Il dissalatore ZEN di Schenker
Il dissalatore ZEN di Schenker

Chi ha detto che un impianto solitamente nascosto alla vista, all’interno di una sala macchine o di un locale tecnico, non possa essere anche gradevole esteticamente? ZEN dell’azienda italiana Schenker è il primo dissalatore a sovvertire gli stilemi tradizionali e per questo è stato insignito dalla giuria del DAME di una “Special Mention“.

Il concorso “DAME Design Award”, la cui premiazione si è svolta in occasione del METS di Amsterdam, il più grande salone dedicato all’accessoristica nautica, ha suggellato il consenso internazionale per il nuovo dissalatore ZEN. La motivazione della giuria sintetizza le qualità innovative del prodotto, dimostrando che l’attrezzatura sottocoperta può essere tecnicamente all’avanguardia ma anche curata nel design.

Il dissalatore ZEN offre dimensioni compatte, efficienza, facilità d’uso e flessibilità di montaggio. Inoltre, nel pieno rispetto della filosofia ZEN, il nuovo prodotto ha un costo di acquisto decisamente inferiore rispetto a tutti gli altri sistemi di pari potenzialità presenti oggi sul mercato. La capacità di Schenker Watermakers di coniugare in un unico prodotto eccellenti qualità tecnologiche e originali forme di design ha rivoluzionato, da un certo punto di vista, quelle che erano le road-map produttive fino ad oggi utilizzate per questa tipologia di impianti.

Lo staff ingegneristico dell’azienda ha investito risorse in ricerca e sviluppo non solo a livello tecnico ma anche nella cura del design, dote non comune per chi realizza impianti di questo tipo. La scelta del nome è sinonimo di essenzialità, semplicità, leggerezza, minimalismo. Una sofisticata progettazione con software 3D ha consentito l’integrazione ottimale di ogni componente, eliminando le parti non necessarie con l’obiettivo di ottenere la migliore efficienza e affidabilità. Lo studio della componentistica (non di produzione standard) ha indotto l’azienda ad utilizzare materiali leggeri e resistenti.

ZEN ha dimensioni assai contenute ed è molto silenzioso, adatto quindi ad essere installato anche sulle imbarcazioni più piccole. La forma ribassata agevola il montaggio con pochi vincoli di posizionamento, orizzontalmente sul fondo di un gavone o in verticale su una parete del locale tecnico, quasi come fosse un quadro. Queste macchine, grazie ad un sistema di recupero di energia di nuova generazione, sono estremamente efficienti: il modello base, che produce 30 litri/ora di acqua dolce e anticipa le versioni con capacità superiore da 50 e 100 litri/ora, consuma infatti soltanto 110 watt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. Francesco Roccaforte ha detto:

    I miei complimenti a chi ha dato quest’input a nuova “visione” di una macchina tutto sommato, destinata ai meandri dell’imbarcazione se pur, è la più importante e vitale dopo l’apparato motore o velico.
    F.sco 🙂

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione