America's Cup: gli AC 72 volano sull'acqua VIDEO

Proseguono i movimenti dei team in vista della prossima Coppa: buon lavoro per Luna Rossa, vola Team New Zealand

31 gennaio 2013 | di Redazione Liguria Nautica

I movimenti in vista della prossima America’s Cup proseguono a ritmo febbrile e la cosa che fa piacere è che tra i team più attivi si segnala proprio Luna Rossa. Forte della sua intesa con Team New Zealand, Team Prada è riuscito a colmare il gap di preparazione e sta navigando con buoni risultati ormai da settimane con il difficilissimo AC 72.

 

Barca complessa questo maxi catamarano, come si è capito in occasione della rovinosa scuffia del defender Oracle. Sicuramente si tratta di un mezzo altamente spettacolare, in grado di produrre performance incredibili ma al tempo stesso pericoloso. Una scuffia sull’AC 72 significa dire addio alla regata se ciò avviene durante la Coppa America ufficiale che si disputerà a San Francisco a fine anno. Troppo lunghi i tempi per riparare questi mostri di tecnologia.

Tra i team che sembrano nettamente avanti con la preparazione c’è Team New Zealand: i kiwi vogliono riportare la Coppa a Auckland e Dean Barker e i suoi stanno lavorando sodo per questo grande obbiettivo. Vi rirpoponiamo le splendide immagini girate nel settembre 2012 a Auckland, tanto per immaginare come sarà la prossima Coppa America. Da notare il controllo dell’equipaggio sul cat che sfreccia in full foiling tra i 35 e i 40 nodi:

 

Mauro Giuffrè

 

Foto Borlenghi

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti

  1. Angelo Lelo Bianchi ha detto:

    Occorre comprendere il senso di queste sfide: non è più vela o solo vela. In Coppa America o si vince o si perde, non si arriva secondi. Chi vince?
    Chi ha il budget maggiore che da solo certamente non basta, occorre il miglior progetto e la miglior realizzazione ( scafo, vele etc..), ma non basta; ci vuole anche il miglior team, ma non basta,; ci deve essere anche il miglior skipper, ma non basta; occorre che tutti questi elementi siano perfettamente integrati tra loro e, caso mai, conditi con un po’ di fortuna. Allora forse si vice. Tutti gli altri perdono.
    lelo

  2. Carlo ha detto:

    Questa non è più vela, ma follia pura

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione