Giulio Calabrò e Giacomo Ferrari alle Olimpiadi di Tokio con la strumentazione B&G

La strumentazione B&G, che sosterrà Giulio Calabrò e Giacomo Ferrari anche alle Olimpiadi di Tokio 2021, è fondamentale per prepararsi alle regate e capire come muoversi e gestire gli equilibri a bordo durante la gara

2 Aprile 2021 | di Manuela Sciandra

B&G, rinomato brand dedicato alla passione per la vela e alle esigenze dei velisti, è orgoglioso di sostenere i ragazzi dell’ITA 757, Giulio Calabrò e Giacomo Ferrari, selezionati per rappresentare la vela italiana nella Classe 470 alle Olimpiadi di Tokio 2021.

Dal 2018, infatti, i nostri campioni sono Ambassador B&G e lavorano costantemente con gli strumenti del brand durante gli allenamenti. La strumentazione B&G risulta fondamentale per prepararsi alle regate e capire come muoversi e gestire gli equilibri a bordo durante la gara.

Amici fin dall’infanzia, Calabrò e Ferrari iniziano entrambi il loro percorso nel mondo della vela nel 2005 presso la Lega Navale sezione Lido di Ostia e dal 2011 cominciano ad andare in barca insieme nella classe 420. Dal 2013 praticano la classe olimpica 470 e ora regatano per il Gruppo Sportivo della Marina Militare a livello professionistico.

Dopo 4 anni di risultati eccellenti, tra cui due vittorie nei campionati europei under 23 e una al mondiale under 23, dominatori senza rivali in Italia e sempre nei primi dieci al mondo assoluti, approdano con grande trepidazione a quella che potrebbe essere l’ultima occasione, a questi livelli, per gareggiare insieme: la Classe 470 con equipaggio maschile.

Emozionato al pensiero di partecipare alle Olimpiadi, Giulio Calabrò è però perfettamente consapevole di quanto la preparazione sia fondamentale per gareggiare con i big internazionali della 470. “In attesa della gara – spiega – già da tempo ci alleniamo con costanza e facciamo 15/20 giorni al mese di attività in barca. Nell’ultimo periodo, quando le barche saranno già state spedite per raggiungere il Giappone, ci sarà una grossa parte di preparazione atletica e mentale. Quest’ultima è estremamente importante, perché la vela è uno sport fatto di scelte e bisogna essere lucidi per fare le scelte giuste”.

Il momento particolare di emergenza sanitaria avrà sicuramente un impatto notevole su questa Olimpiade, anche se l’entusiasmo dei nostri velisti li porta a considerare soprattutto i vantaggi. “Il fatto che sarà la nostra prima Olimpiade, in cui ci saranno regole da rispettare differenti dalle altre – sottolinea Giacomo Ferrari – per noi potrà essere soltanto un vantaggio, con meno distrazioni per dedicarci così esclusivamente alla gara. Nel nostro sport, comunque, siamo in mezzo al mare – ricorda il velista italiano – è un momento dove stacchiamo decisamente dalla realtà, quindi è un po’ diverso l’approccio rispetto a discipline in cui possono esserci contatti più ravvicinati”.

Ci aspettiamo, dunque, una grande performance da parte dei nostri campioni, il cui affiatamento e la cui sintonia non sono da mettere in discussione, così come l’altissimo livello atletico. “Siamo allineati al 100% – continua Ferrari – ci possiamo giocare le nostre carte, insomma. Siamo ben contenti di quello che abbiamo fatto fino ad oggi ma sappiamo che per ambire a qualcosa in più dobbiamo raddrizzare il tiro e aggiustare delle cose che ci permettano di arrivare a Tokio ben preparati”.

Gli strumenti B&G avranno un ruolo di primo piano anche nelle ultime fasi di allenamento, che i due ragazzi faranno nella loro Ostia prima della partenza, sia a bordo della loro barca 470 che sul gommone di appoggio. L’estrema accuratezza della strumentazione B&G nelle rilevazioni e nel tradurre in dati le minime variazioni di vento, velocità della barca e regolazione delle vele sarà fondamentale per perfezionare tutte le manovre che verranno effettuate durante la competizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione