B&G sigla una nuova partnership con IRCRecords: così ogni skipper potrà tentare un record

La nuova partnership tra B&G e IRCRecords porterà all'avvento di una nuova piattaforma online che consentirà a qualsiasi skipper o equipaggio di tentare un record e di avere il proprio tempo pubblicato

11 Maggio 2021 | di Manuela Sciandra

Per decenni la storia dei record di vela è stata dominata da avventurieri, pionieri, eccentrici e, negli ultimi anni, da team di professionisti in imbarcazioni costruite su misura. Tutto questo sta però per cambiare grazie alla nuova partnership appena siglata da B&G con IRCRecords e all’avvento di una nuova piattaforma online che consentirà a qualsiasi skipper o equipaggio di utilizzare la propria imbarcazione e il proprio rating per tentare un record e poi avere il nuovo tempo pubblicato.

Il nuovo concetto dei record con i tempi compensati crea dunque una nuova categoria di record che sta per essere introdotta con la piattaforma IRCRecords.com. I tentativi verranno calcolati e ratificati utilizzando il noto sistema IRC (International Rating Certificate), che include moltissime categorie: dai super maxi da 100 piedi ai cruiser/racer di produzione standard, fino agli yacht da regata high-tech. Avere un record basato su un tempo compensato anziché sul tradizionale tempo trascorso permette infatti di competere su un campo da gioco di un altro livello.

Controllato dalla società di gestione sportiva Fourth Cape, IRCRecords colma un grande divario nel mondo dei record di vela. “Tutti – afferma Charles Darbyshire, amministratore delegato di Fourth Cape – ci siamo divertiti a guardare i team di alto profilo rimanere in standby e poi cercare di superare i maggiori record. Siamo molto lieti di introdurre il concetto di record con i tempi compensati, che permetterà ad un gruppo molto più ampio di velisti di provare l’ebrezza di battere un record, facendo il miglior uso delle attrezzature che già possiedono o a cui hanno accesso. Ci auguriamo che gli yacht con rating IRC abbiano fortuna nello stabilire i tempi corretti in tutta la nostra ampia varietà di rotte”.

“Ho trascorso una buona parte della mia carriera – sottolinea Brian Thompson, vincitore del trofeo Jules Verne e detentore di 33 record mondiali di velocità – a cercare di battere i record mondiali e ho apprezzato moltissimo la sfida di correre contro il tempo. Dopotutto è la forma tradizionale di regata, che prende origine dalle gare dei tea clipper in tutto l’Oceano Antartico o dalle golette di pesca sulle Grand Banks che fanno a gara per arrivare a casa per vendere il loro pescato”.

“Ciò che è particolarmente meraviglioso di questo aspetto dello sport – spiega Thompson – è che abbiamo bisogno del meteo ideale per un record, il che significa che navighiamo nelle condizioni perfette per la nostra imbarcazione, offrendo la navigazione più emozionante e indimenticabile di sempre. Non vedo l’ora di inserire il mio nome in questo nuovo tabellone dei record”.

Con l’accesso a IRCRecords, i concorrenti hanno a disposizione un periodo di 14 giorni per eseguire il loro tentativo e questo dà loro la possibilità di individuare condizioni meteorologiche e maree favorevoli per la propria imbarcazione. A differenza di una regata o di una gara, infatti, questi tentativi di record possono essere effettuati in qualsiasi fase e momento, a completa discrezione del concorrente, dando così una maggiore flessibilità di partecipazione. Grazie alla maggiore precisione del tracker satellitare e alla riduzione dei costi dei tempi di utilizzo, i tentativi IRCRecords saranno poi convalidati attraverso il famoso e collaudato sistema YB Tracking, che fornisce un dispositivo e un’interfaccia semplici e intuitivi.

“Siamo contenti – spiega il dottor Jason Smithwick, direttore della valutazione IRC – che IRC sia stato scelto come valutazione da utilizzare con il sistema di record con i tempi compensati. La piattaforma IRCRecords.com consente calcoli accurati per l’ampia gamma di imbarcazioni che dispongono di certificati IRC in tutto il mondo per sfidare questi tentativi di record. La regola di valutazione IRC è utilizzata in oltre 40 Paesi per eventi locali e internazionali, costieri e in mare aperto. Invitiamo più armatori a richiedere i certificati e a partecipare a questa nuova sfida. Siamo impazienti di veder crescere le rotte record sia in termini di numeri che in termini geografici. Sarà interessante vedere quali rotte si affermeranno come nuove ‘classiche’ e diventeranno le rotte da non perdere”.

Come collaboratore della piattaforma fin dall’inizio, B&G, leader mondiale nella navigazione e nella strumentazione per la vela, è considerato uno dei partner fondatori. “Da tempo ormai – commenta Simon Conder, responsabile del marchio – era assolutamente necessario per i marinai avere qualcosa che facilitasse la competizione contro i migliori in base ai loro desideri e con le condizioni meteo e il tempo adatti. Molti altri sport hanno già questi programmi, quindi, quando abbiamo iniziato a parlare con il team di Fourth Cape, abbiamo immediatamente preso al volo questa occasione e ci siamo attivati per lanciare e far crescere il programma nei prossimi anni”. Gli altri partner del progetto sono Jeanneau Yachts, Predict Wind, Foiling Tack, Planet Sail e il Royal Ocean Racing Club.

A cominciare dalle rotte nell’emisfero settentrionale, IRCRecords ratificherà rapidamente le rotte record in ciascuna delle principali regioni dell’IRC, permettendo ai partecipanti delle regate di stabilire nuove rotte e nuovi record. Le rotte nell’emisfero meridionale saranno aperte in tempo per l’inizio della prossima stagione di navigazione. Per competere ed entrare nel tabellone IRCRecords verrà richiesto un certificato IRC valido e aggiornato, insieme alla convalida del tentativo di record, ottenuta utilizzando i dati di un YB Tracker, che può essere preso in prestito da un partner IRCRecords, noleggiato o acquistato a una tariffa scontata.

Appena si stabilisce un nuovo record, viene rilasciato un certificato ufficiale IRCRecords e viene concesso l’accesso per l’acquisto di copie per i membri dell’equipaggio e di altri prodotti per i detentori dei record IRCRecords. Per visualizzare le rotte disponibili o per richiedere la ratifica di una rotta, visitare il sito ufficiale di IRCRecords.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione