Campionato Italiano Classi Olimpiche: i vincitori di Formia

Un CICO caratterizzato da vento instabile e leggero che ha reso la vita difficile agli atleti che si sono sfidati a Formia per i titoli italiani delle classi olimpiche

10 Ottobre 2016 | di Redazione Liguria Nautica

Ultime regate nel golfo di Gaeta per l’edizione 2016 del Campionato Italiano Classi Olimpiche, la manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Vela e dal Circolo Nautico Caposele (www.cncaposele.it) con il supporto della IV Zona FIV, che dopo quattro giorni ha assegnato gli ambiti titoli Italiani nelle classi olimpiche 470 M ed F, Laser Standard e Laser Radial, Nacra 17, 49er, 49er FX, RS:X M ed F, Finn e nella paralimpica 2.4 mR.

Una leggera brezza ha consentito al Comitato di Regata di far disputare un’ultima serie di regate solo per le classi 2.4 mR, Finn, 470 M, 470 F e Laser Standard (una prova) e per le tavole a vela RS:X (due prove), mentre le flotte dei 49er, 49er FX, dei catamarani Nacra 17 e del Laser Radial sono rientrate a terra, dopo una lunga attesa in acqua, con un nulla di fatto.

Una volta archiviate queste ultime regate della serie iniziata giovedì, alle 17:30, presso l’Anfiteatro dell’Area archeologica di Caposele, si è svolta la premiazione di questa edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche, che pur avendo dovuto affrontare condizioni meteo decisamente avverse, alla fine è terminata con un buon numero di prove concluse e la soddisfazione dei quasi 200 equipaggi giunti a Formia, a partire ovviamente dai vincitori dei titoli Italiani nelle singole categorie.

Titoli assoluti che sono andati Giorgio Poggi (singolo Finn), Daniele Benedetti (tavola a vela RS:X M, Fiamme Gialle), Marta Maggetti (tavola a vela RS:X F, Fiamme Gialle), Francesco Marrai (singolo Laser Standard, Fiamme Gialle), Valentina Balbi (singolo Laser Radial, YC Italiano), Stefano Maurizio (singolo paralimpico 2.4 mR, Compagnia della Vela Venezia), Francesco Porro-Laura Marimon Giovannetti (catamarano per equipaggi misti Nacra 17, CC Aniene), Luca Dubbini-Giacomo Cavalli (49er, GS Marina Militare-CV Gargnano), Maria Ottavia Raggio-Paolo Bergamaschi (49er FX, CV La Spezia-SC Garda Salò), Simon Sivitz Kosuta-Jas Farneti (470 M, YC Cupa), Benedetta Di Salle-Alessandra Dubbini (470 F, YC Italiano-CV Toscolano Maderno).

A Di Salle-Dubbini (470), Valentina Balbi (Radial), Matteo Evangelisti (RS:X) e Nicolò Villa (Standard) sono andati i titoli Italiani Juniores, mentre per quanto riguarda la speciale classifica riservata ai circoli, con in palio un montepremi totale di 33.000 euro (10.000 al primo classificato), il successo è andato alla Sezione Vela delle Fiamme Gialle, il Gruppo Sportivo della Guardia Di Finanza, con secondo posto per il Circolo Canottieri Aniene e terzo per lo Yacht Club Italiano.

“Questo CICO 2016 è stato un bel campionato: certo, le condizioni in questi quattro giorni non sono state di aiuto, ma alla fine i Comitati di Regata sono stati bravi a sfruttare le finestre meteo favorevoli e il programma è stato rispettato”, ha dichiarato a margine della premiazione il Vice Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre. “Prima di tutto, voglio fare i complimenti a tutti vincitori dei titoli Italiani. A parte questo, mi ha fatto molto piacere vedere classi come il Nacra 17, il 49er e il 49er FX che rispetto agli anni scorsi hanno avuto molta più partecipazione, con diversi equipaggi nuovi presenti al CICO. E mi ha fatto ancora più piacere vedere così tanti giovani in acqua, a conferma che il lavoro di programmazione svolto sia dalla Federazione che da i singoli circoli, la maggior parte dei quali sempre al fianco degli atleti grazie a degli sforzi enormi, sta finalmente pagando”.

L’organizzazione del Campionato Italiano Classi Olimpiche è stata curata, su indicazione della Federazione Italiana Vela, dal Circolo Nautico Caposele in collaborazione con Yacht Club Gaeta, Centro Velico Vindicio, Circolo Remiero e Velico Terracina, Lega Navale Italiana sez. di Scauri e Circolo Nautico Vela Viva. Fondamentale la collaborazione di numerosi volontari e degli studenti dell’Università di Cassino Facoltà di Scienze Motorie, dell’Istituto Nautico di Gaeta Caboto, dell’istituto Superiore Stefanelli di Mondragone e dell’Istituto Commerciale Filangieri di Formia.

Sponsor e partner dell’evento sono stati Banca Popolare del Cassinate, il Comune di Formia, la Regione Lazio, Confcommercio, Istituti Scolastici del Golfo, Capitaneria di Porto, Fiamme Gialle e Polizia locale.

Tavola a vela RS:X M (dopo sette prove) 1.Daniele Benedetti (Fiamme Gialle, 7); 2.Mattia Camboni (Fiamme Azzurre, 12); 3.Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia, 22).

Tavola a vela RS:X F (dopo sette prove) 1.Marta Maggetti (Fiamme Gialle, 57); 2.Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare, 58); 3.Giorgia Speciale (SEF Stamura, 63).

470 M (dopo cinque prove) 1.Sivitz Kosuta-Farneti (YC Cupa, 5); 2.Capurro-Puppo (YC Italiano, 13); 3.Ferrari-Calabrò (LNI Ostia, 13).

470 F (dopo cinque prove) 1.Di Salle-Dubbini (YC Italiano-CV Toscolano Maderno, 10); 2.Marchesini-Fedel (SV Barcola Grignano-Sirena CN Triestino, 22); 3.Berta-Carraro (CC Aniene-CS Aeronautica Militare, 24).

Finn (dopo cinque prove) 1.Giorgio Poggi (Fiamme Gialle, 7); 2.Alicon Kaynar (TUR, 10); 3.Simone Ferrarese (CV Bari, 12); 4.Alessio Spadoni (CC Aniene, 13).

Laser Standard (dopo cinque prove) 1.Francesco Marrai (Fiamme Gialle, 11); 2.Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle, 12); 3.Marco Gallo (Fiamme Gialle, 28).

Laser Radial (dopo quattro prove) 1.Valentina Balbi (YC Italiano, 8); 2.Carolina Albano (CV Muggia, 8); 3.Silvia Zennaro (Fiamme Gialle, 9).

Nacra 17 (dopo cinque prove) 1.Porro-Giovannetti Marimon (CC Aniene, 6); 2.Bissaro-Sicouri (Fiamme Azzurre, 8); 3.Tita-Banti (Fiamme Gialle-CC Aniene, 10).

49er (dopo sei prove) 1.Dubbini-Cavalli (GS Marina Militare-CV Gargnano, 9); 2.Crivelli Visconti-Togni (CRV Italia-GS Marina Militare, 10); 3.Janezic-Podlogar (SLO, 18); 4.Pilati-Rubagotti (FV Malcesine, 18).

49er FX (dopo sei prove) 1.Raggio-Bergamaschi (CV La Spezia-SC Garda Salò, 7); 2.Volpi-Genesio (CN Loano, 9); 3.Gallinaro-Comini (FV Riva, 15); 4.Gambarin-Gambarin (CV Arco, 15).

Singolo Paralimpico 2.4 mR (dopo otto prove) 1.Stefano Maurizio (Compagnia della Vela Venezia, 19); 2.Nicola Redavid (LNI Milano, 19); 3.Mario Gambarini (LNI Mandello del Lario, 21).

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione