Facce da Volvo Ocean Race: le FOTO che raccontano il lato umano della regata

Un momento di sconforto nella bonaccia, un'espressione di stanchezza o la massima concentrazione in un gesto tecnico o anche solo una foto del turno di riposo che dorme a paiolo, dove c'è spazio tra le vele. Anche questa è la Volvo, la vita quotidiana a bordo dei 7 equipaggi

7 Gennaio 2015 | di Redazione Liguria Nautica

January 6, 2015. Leg 3 onboard Team Brunel. Louis BalcaenFacce da Volvo Ocean Race, facce da marinai che fanno il giro del mondo a bordo di scatole di carbonio lunghe 65 piedi, senza mai staccare il piede dall’acceleratore. Facce di velisti con gli occhi bruciati dal sole, la pelle secca per il sale, le mani ruvide per i calli. Nell’immaginario collettivo tendiamo a dipingerli quasi come superuomini/superdonne, ma in realtà c’è tantissimo di umano in una regata come la Volvo Ocean Race.

 

Grazie al sapiente lavoro degli onboard reporter tutto ciò ci arriva dritto a casa: ci arrivano le immagini delle planate infinite con i velisti in assetto da guerra, ma ci arrivano anche tante immagini di vita quotidiana a bordo che, almeno secondo noi, a volte sono anche più affascinanti. Un momento di sconforto nella bonaccia, un’espressione di stanchezza o la massima concentrazione in un gesto tecnico o anche solo una foto del turno di riposo che dorme a paiolo, dove c’è spazio tra le vele. Anche questa è la Volvo, la vita quotidiana a bordo dei 7 equipaggi, 6 in questo momento per lo stop forzato di Team Vestas. Così, mentre Dongfeng Racing guida in quest’inizio di seconda tappa, ci allontaniamo momentaneamente dalla cronaca della regata per raccontare con 6 immagini la vita a bordo dei VOR 65.

 

Nell’immagine di apertura un momento di sconforto per il trimmer di Team Brunel, sopraffatto dalla stanchezza. Segue sotto da sinistra il il “pisolino” a prua per il prodiere di Dongfeng e da Team SCA  Annie Lush in surplace con la scotta del Code 0 in mano a cercare la regolazione perfetta e dalla stessa barca Sam Davies con le mani sul viso al carteggio. Poi il navigatore di Team Alvimedica, Will Oxley, in un momento di studio notturno al suo tablet e il riposo alquanto scomodo a bordo per i suoi compagni di barca e per le ragazze di Team SCA:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione