Gaetano Mura passa Buona Speranza: meteo difficile per Italia

Condizioni molto dure nei 40 Ruggenti, ma tutto procede per il meglio abordo d'Italia, il Class 40 del navigatore sardo impegnato nel suo Solo Round the Globe Record

6 Dicembre 2016 | di Redazione Liguria Nautica

Il primo capo è andato! Gaetano Mura supera Buona Speranza ed entra quindi nel’Oceano Indiano. Condizioni molto dure nei 40 Ruggenti, ma tutto procede per il meglio abordo d’Italia, il Class 40 del navigatore sardo impegnato nel suo Solo Round the Globe Record.

Il diario di bordo di Gaetano Mura

“Dopo due giorni intensi e faticosi riesco, seppure in modo acrobatico, a prendere in mano la tastiera. Non ci siamo fatti trovare impreparati all’arrivo di questa depressione. Quando è arrivata sia io che Italia avevamo già la visiera dell’elmo calata sul viso e lo scudo nella mano. Il vento ha rinforzato subito con un’onda all’inizio maneggevole, poi ha cominciato a gonfiarsi spinta da 40 nodi di vento fissi, con raffiche a 45. Abbiamo stretto i denti avanzando con 2 mani di terzaroli alla randa (porzioni di riduzione della tela, ndr) e fiocco piccolo a prua. Poi il fronte, molto attivo e veloce, arrivato violento con groppi che scrosciavano acqua a secchiate e rinforzi sino a 55 nodi. Abbiamo preso la terza mano alla randa e cambiata la vela di prua con la trinca (fiocco ancora più piccolo. ndr). Questa ulteriore riduzione non impediva ad Italia di sorpassare 22/23 nodi in discesa dai muri d’acqua. E’ durata quasi tre ore e al cambio di vento, come di consueto, si deve strambare, ma il vento non scendeva sotto i 40 e strambare in queste condizioni è seriamente rischioso. Abbiamo esitato, ma la nuova prua non consentiva di continuare oltre, inoltre l’onda di fianco ci prendeva e ci sdraiava pericolosamente ad ogni impatto…

Il racconto della strambata con 40 nodi
“Ho detto a Italia che bisognava farlo, che stringesse i denti. Sono andato dabbasso, ho incominciato a spostare i pesi, ho scaricato il ballast (serbatoio di zavorra liquida, ndr), sono tornato in coperta, sul ponte sopravvento a slegare i due sacchi di vele che erano lì per fare raddrizzamento. Sotto cascate di onde che frangevano in coperta per la velocità sono tornato in pozzetto, ho preso la volante e il cuore tra le mani e in velocità giù da un’onda ho strambato. Indenne, grazie al cielo, ma la volante sottovento è rimasta sopravvento alla randa, cosa che ho sistemato stamane all’alba.

“Appena sulle nuove mura, con le onde enormi sull’asse, Italia ha cominciato ad accelerare follemente saltando in fondo all’onda come quando si lancia una pietra piatta in mare per farla rimbalzare. Botte da orbi in un concerto di rumori e scricchiolii di ogni genere. La chiglia e i timoni fischiano ad alti decibel. La notte è passata così.

“Sono un po’ stanco e patisco per Italia che incassa seriamente da ore e ore. Ma mi è venuta l’ispirazione, sono sceso dabbasso, ho steso sul fondo della pentola alcuni strati di pane carasau e ci ho tagliato sopra alcune fette di formaggio, ho acceso la fiamma, l’ho fatto un po’ abbrustolire e ci ho versato sopra dell’ottimo miele. Bisogna pur consolarsi.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione