Invernale del Tigullio: è ancora Ghislanzoni il leader

Continua il dominio di Giancarlo Ghislanzoni su "Chestress 2" al Campionato Invernale del Tigullio. Bene anche Federico Piccini su "Smigol"

14 Dicembre 2010 | di Redazione Liguria Nautica

Ghislanzoni_invernale_tigullioProsegue senza problemi il Campionato Invernale del Tigullio. Domenica, nell’ambito dell’ultima giornata di regate in questo 2010, è stato possibile effettuare una prova molto combattuta: dopo quattro manches, la classifica è ormai ben delineata e vengono già fuori i nomi di coloro che saranno gli armatori da battere nel 2011.

Partiamo dalle classifiche generali stazza Orc: in categoria 1 è un vero e proprio strapotere quello esercitato da Giancarlo Ghislanzoni nei confronti degli avversari. Tre primi ed un secondo posto per l’armatore dello Yacht Club Italiano al timone del J-133 “Chestress 2”. In seconda posizione Giorgio Diana (CN Lavagna) su “Jonathan Livingston” davanti a “Jam” del chiavarese Marco Fantini.

In classe 2 “Voscià” di Aldo Resnati (LNI Milano) guida la classifica, tallonato a punteggio pari da “Lunatica II” di Domenico Vercellotti (YCC). Sul gradino virtuale più basso del podio, “Bel Rebelot” di Sergio Brizzi (YCC).

In Orc 3-4 è Giuseppe Giuffrè (YCC) a bordo dell’M-37 “Low Noise” a comandare, sebbene dopo la prova di ieri “Sea Whippet” di Carla Ceriana D’Albertas (CV Santa Margherita) navighi minacciosamente a pari punti. Terzo posto per “Ochin de Ma” di Fabio Pareti (YC Sestri Levante).

Per quanto riguarda la graduatoria overall, il terzetto di testa è composto da “Chestress 2”, “Low Noise” e “Jonathan Livingston”, le ultime due rispettivamente a +12 e +13 dell’imprendibile J-133.

Passiamo alle stazze Irc: in classe 1 è nuovamente Ghislanzoni a far da padrone, davanti alle succitate “Jam” e “Jonathan Livingston”. Nel secondo raggruppamento Federico Piccini (CN Lavagna) a bordo di “Smigol” è imprendibile, con quattro primi su quattro prove svolte. In seconda posizione “Voscià” e al terzo posto “Lunatica II”.

“Sea Whippet” conduce nella categoria Irc 3-4, la più numerosa: dietro a Carla Ceriana D’Albertas “Fremito D’Arja” di Marcello De Gasperi (LNI Genova) e “William B” di Cesare Bassani (LNI Varese).

In overall, manco a dirlo, è “Chestress 2” il leader assoluto, seguito da “Jam” e “Jonathan Livingston”.

Infine, per quanto riguarda i J-80, Massimo Rama (YCC) rimane al comando su “Jeniale!” ma Federico Raiola (YC Sestri Levante), a bordo di “OlJ Spirit Hatamuri” ha accorciato abbondantemente le distanze con due primi nelle ultime due gare. Non mancheranno i colpi di scena, questo è certo. Si riprenderà il 9 gennaio dell’anno prossimo.

 

Eugenio Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione