Giochi del Mediterraneo, l’Italia della vela si prende 4 medaglie alla “mini-olimpiade”

L'Italia conquista 4 medaglie ai Giochi del Mediterraneo: siamo pronti per il mondiale di Aarhus (Danimarca) ad agosto?

3 luglio 2018 | di Gregorio Ferrari
Flavia Tartaglini
Flavia Tartaglini

Un oro, un argento e due bronzi. E’ questo il medagliere dell’Italia dopo i Giochi del Mediterraneo, riservati alle classi olimpiche, dove nelle tavole maschili RS:X Mattia Camboni ha conquistato l’oro e Matteo Evangelisti il bronzo, mentre nella categoria femminile Flavia Tartaglini ha concluso in terza posizione e nel Laser Radial Silvia Zennaro è arrivata in seconda posizione.

La piccola Olimpiade del Mediterraneo: l’Italia c’è. Siamo pronti per Aarahus?

A questa edizione dei Giochi del Mediterraneo, evento che segue la falsariga delle Olimpiadi, erano presenti ben 3622 atleti provenienti da 26 nazioni. Tra questi c’erano anche otto velisti azzurri che, dopo una settimana molto positiva, sono riusciti a raccogliere ben quattro medaglie, riportando al vertice l’Italia: era dal 2001 che gli italiani della vela non conquistavano così tante medaglie.

In questa mini-olimpiade l’Italia ha dimostrato che, nel Mediterraneo, siamo uno dei Paesi più in forma, sopratutto nelle tavole a vela RS:X. Oltre all’oro di Camboni e ai bronzi di Evangelisti e Tartagliani, è stata molto positiva anche la prestazione di Veronica Fanciulli, sempre nelle tavole, che ha chiuso in quinta posizione ad appena cinque punti dal podio.

Silvia Zennaro, Mattia Camboni, Matteo Evangelisti e Flavia Tartaglini

Silvia Zennaro, Mattia Camboni, Matteo Evangelisti e Flavia Tartaglini

L’argento di Silvia Zennaro nel Laser Radial è un ottimo risultato perché il Laser è la classe più diffusa e con uno dei livelli più alti al mondo. Un po’ di rammarico, invece, per Joyce Floridia, che è arrivata ad un passo dal podio in quarta posizione. Nel Laser Standard, la classe maschile, Giovanni Coccoluto ha mancato l’appuntamento con il podio di soli cinque punti. Sempre nella top ten anche l’altro azzurro in gara, Marco Gallo, che ha chiuso in settima posizione la settimana di regate.

La partecipazione a questa manifestazione è stata sicuramente un’esperienza importantissima in vista del Campionato Mondiale di Aarhus, in Danimarca, che prenderà il via il prossimo agosto. Uno step cruciale per il movimento olimpico della Vela perché a questo mondiale la posta in gioco è molto alta: in palio ci sono le prime qualifiche per i Giochi Olimpici di Tokyo del 2020. Gli azzurri a questi giochi hanno dato ottimi segnali, ma bisognerà lottare molto per ottenere le qualificazioni.

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione