Il Baltico in kite per la pace Russia-Ukraina

Agli inizi di settembre il russo Russian Maxim Ivanov, l'ucraino Stanislav Kulikov e il finlandese Juuso Tilaeus hanno completato la traversata no stop del Mar Baltico in kite da Helsinki a San Pietroburgo. Un'impresa sportiva estrema per lanciare un messaggio di pace ai politici dei due Paesi in conflitto.

28 Settembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Da sempre lo sport riesce ad unire ciò che la guerra e i conflitti umani dividono: Paesi, popoli, razze, culture. Gli sport acquatici in questo senso hanno gioco facile perché anche il mare in realtà da ostacolo da superare può diventare un bellissimo ponte che unisce terre e popolazioni. Lo sanno bene tre kiter, il russo Russian Maxim Ivanov, l’ucraino Stanislav Kulikov e il finlandese Juuso Tilaeus che all’inizio di settembre hanno navigato insieme coprendo una distanza di 173,6 miglia attraverso il Mar Baltico in kite, da Helsinki (Finlandia) a San Pietroburgo (Russia). Una impresa sportiva epica visto che il terzetto ha impiegato circa 12 ore di navigazione no stop in condizioni meteomarine difficili in uno dei tratti di mare tra i più impegnativi al mondo.

Impresa sportiva, obiettivo sociale, il baltico in kite

In realtà dietro l’exploit sportivo del progetto, intitolato Sports Is Above Politics, c’era l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale sul grave conflitto tra Russia e Ukraina e mandare al mondo un grande messaggio di pace tra i due Paesi che come è noto stanno vivendo un periodo di tensioni anche feroci e sanguinarie che mettono in ginocchio larghe fette delle popolazioni coinvolte. Popolazioni che secondo i tre surfisti altro non vogliono che dire basta alla guerra!

«Non amiamo le attuali relazioni politiche tra i due Paesi – ha detto Maxim Ivanov che in realtà dovrebbero essere fraterne e solidali in virtù del confine condiviso. Speriamo che il nostro progetto contribuisca alla pace e all’aiuto reciproco per risolvere ogni tensione sociale. Vorremmo che questa navigazione possa diventare un piccolo mattone per costruire un rapporto di riappacificazione. Vogliamo dimostrare che persone diverse, provenienti da Paesi diversi, in conflitto, in realtà possono essere unite sul filo di impulsi, valori, desideri e azioni condivise».

Il kite, tre amici e un sogno comune

L’iniziativa per quanto ammirevole e di largo respiro in realtà è nata per caso ed è stata approntata piuttosto in fretta. «Per me è partito tutto molto in fretta – racconta Stanislav Kulikov – e mi trovavo in Egitto per affari. Maxim mi ha telefonato chiedendomi se ero disposto a partecipare al progetto. Ho detto di sì senza pensarci, né chiedere spiegazioni».

Sulla traversata in kite di Maxim, Stanislav e Juuso ha speso parole entusiastiche anche Richard Branson, il patron della Virgin, lui stesso sportivo a 360 gradi e non nuovo a imprese di rilevanza sociale: «Questa impresa è stata un’incredibile avventura non solo perché i protagonisti hanno superato il tempestoso e gelido Mar Baltico ma perché ha dimostrato quanto lo sport può essere veicolo di messaggi potenti, in grado di influenzare l’opinione pubblica. Sono sicuro che ci sono tante persone che condividono il messaggio di pace di questi tre ragazzi».

David Ingiosi

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

La FederVela francese dice SI al kitesurf: parla il Presidente dell’Associazione Internazionale Kiteboarding

  • 12 Gennaio 2017

Il Ministero dello Sport francese ha assegnato la delegazione per il kiteboard alla Federazione Nazionale di Vela. Un cambio di direzione epocale nel Paese che al kitesurf ha dato i natali ma che per 18 anni ne aveva affidato la gestione alla Federazione Volo Libero e non era riconosciuto come disciplina velica. Il commento di Mirco Babini, Presidente dell'Associazione Internazionale Kiteboarding.

Surf, Kite e Windsurf

NeilPryde annuncia il primo kite one design da regata

Il famoso brand statunitense ha lanciato il Convertible Kite Racing (CR:X), primo modello al mondo di attrezzatura da kite one design dedicata agli appassionati della disciplina Race e in lizza per le future Olimpiadi.

Surf, Kite e Windsurf

Itinerari kitesurf: Cumbuco e le lagune brasiliane

  • Foto
  • 19 Dicembre 2016

Gli Alisei costanti che soffiano tra i 18 e 25 nodi per 10 mesi l'anno rendono questo villaggio di pescatori situato lungo la costa nord-orientale del Brasile un vero paradiso per gli appassionati di kitesurf.

Vela

Lewis Crathern: dal coma al salto record

  • Foto
  • 12 Dicembre 2016

Lo scorso 22 novembre il kiteboarder britannico ha segnato il nuovo record inglese di salto raggiungendo un’altezza di 22,30 metri. Un exploit formidabile per questo ragazzo di 31 anni che nove mesi ha rischiato di morire durante il Red Bull King of the Air, in Sud Africa.

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione