Il trionfo di Mascalzone Latino: il Coockson 50 domina la Middle Sea Race

Una vittoria in IRC overall, la classifica che assegna la Middle, strameritata e conquistata in ognuda delle 607 miglia della regata più bella del Mediterraneo

27 Ottobre 2016 | di Redazione Liguria Nautica

Si era capito che questo potesse essere l’anno buono per Mascalzone Latino alla Middle Sea Race: dopo la beffa dei 9 secondi della scorsa edizione, quando trionfò il Tp 52 B2, questa volta Mascalzone Latino ha letteralmente dominato la regata, almeno nelle classifiche a rating se non anche in tempo reale. Il Coockson 50 di Vincenzo Onorato, ma il patron non era a bordo per impegni lavorativi, ha infatti regatato semre nelle primisime posizioni in tempo reale, addirittura speso a ridosso dei maxi.

Una vittoria in IRC overall, la classifica che assegna la Middle, strameritata e conquistata in ognuda delle 607 miglia della regata più bella del Mediterraneo.

L’arrivo in banchina dopo 3 giorni, 3 ore, 8 minuti e 3 secondi secondo il cronometro ufficiale (pari a 4 giorni, 6 ore, 56 minuti e 1 secondo in tempo corretto), per un totale di 641 miglia navigate effettivamente.

Hanno fatto parte dell’equipaggio di Mascalzone Latino, vincitore alla 37ma Rolex Middle Sea Race: Matteo Savelli, Marco Savelli, Adrian Stead, Lorenzo Bressani, Branko Brcin e Ian Moore nell’afterguard, insieme a Leonardo Chiarugi, Andrea Ballico, Pierluigi De Felice, Daniele Fiaschi, Stefano Ciampalini e Davide Scarpa.

Vincenzo Onorato, armatore di Mascalzone Latino, che per impegni di lavoro ha dovuto rinunciare a prendere parte alla regata all’ultimo minuto, ha dichiarato: “Lo stesso equipaggio da oltre trent’anni. Abbiamo portato a casa 6 titoli mondiali, non so quanti europei, vinto grandi classiche come la Key West Race Week, la Tre Golfi, la Coppa del Re, la Giraglia Rolex Cup, il Trofeo Zegna, la Block Island Race Week ed ora la Rolex Middle Sea Race, nuovo ma non ultimo orgoglio di Mascalzone Latino”

L’Italia domina la Middle Sea Race, al secondo posto in IRC va infatti l’altro Coockson 50, Cippa Lippa 8 di Camucci, che si aggiudica anche la classifica ORC overall. Insomma l’altura italiana si conferma di livello altissimo e ottiene ancora una volta risultati di grande prestigio in quella che viene a ragione considerata la regata più bella, e difficile, del Mediterraneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione