Kayak a vela: in canoa senza pagaiare!

Dan Tracy, un giovane ragazzo statunitense, ha pensato a un sistema per permettere al kayak di muoversi mediante la forza del vento

13 Novembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Un vecchio detto detto tedesco recitava così: “Naviga a vela quando puoi, pagaia quando devi”, ora tutto questo sarà possibile grazie al kayak a vela.

Pagaiare è un movimento fluente, quasi naturale, diventare un tutt’uno con il proprio kayak è un’esperienza fantastica, ti dona una sensazione di libertà e di serenità impareggiabile. Credo che nessun’altro sport possa regalarti un’emozione simile.

Se praticata a livelli agonistici, è una passione che richiede preparazione, forza e sacrificio. Di base è uno sport che ci consente di ammirare le bellezze del nostro territorio e dei nostri mari in assoluta serenità, anche se spesso l’eccessivo sforzo ci impedisce di godere del meraviglioso spettacolo che ci troviamo di fronte.

Negli ultimi mesi sta spopolando una novità davvero interessante: una variante per quelli che vorrebbero provare l’emozione del kayak ma che non impazziscono all’idea di pagaiare senza sosta, ecco una possibile soluzione. Sto parlando del kayak a vela.

Kayak a vela: che cos’è?

Di che cosa si tratta? Ecco svelato il “mistero”. Semplicemente una variante al kayak tradizionale realizzabile mediante l‘inserimento di una speciale vela disponibile in tre dimensioni diverse. Una componente adattabile a qualsiasi tipo di unità, senza il minimo problema.

In passato sistemi simili erano già stati adoperati, i risultati erano stati sempre mediocri, sembravano delle aggiunte senza senso, dei corpi estranei, il kayak a vela, di cui si parla ampiamente sulla pagina Facebook FLY Kayak Sail, segue il principio del kitesurf. Una sorta di “protesi” che fornisce una combinazione impeccabile e che coniuga alla perfezione l’aerodinamica delle prestazioni e la robustezza del design.

L’idea è di un ragazzo statunitense, Dan Tracy. E’, infatti, riuscito a realizzare un controller che una volta collegato a una vela da kite (dai 2 a 4 metri quadrati) consente a ogni tipo di imbarcazione di lasciarsi portare dal vento. Il costo di tutta l’attrezzattura si aggira intorno ai 400 dollari, prezzo che varia a seconda delle dimensioni della vela.

Paolo Bellosta

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione