“Tra legno e acqua”: il 27 gennaio a Varese torna il convegno nazionale sulle barche d’epoca

Iscrizioni aperte alla quinta edizione del convegno nazionale sulle barche d’epoca organizzato come ogni anno dall’Associazione Vele d’epoca Verbano, che si terrà a pochi chilometri dal Lago Maggiore e dal Lago di Como

4 gennaio 2018 | di Giuseppe Orrù
Vele d'epoca in regata
Vele d'epoca in regata

Sabato 27 gennaio a Varese torna “Tra Legno e Acqua”, il convegno nazionale sulle barche d’epoca organizzato come ogni anno dall’Associazione Vele d’epoca Verbano e giunto ormai alla sua quinta edizione. Relatori e pubblico arriveranno nella città lombarda da ogni parte d’Italia per discutere di restauri, nuovi vari di barche in legno, libri di mare e iniziative legate alla marineria tradizionale.

IL CONVEGNO DI MARINERIA COMPIE UN LUSTRO

Sarà un compleanno significativo quello che nel 2018 compirà “Tra legno e acqua – Convegno nazionale sul recupero e la valorizzazione delle imbarcazioni d’epoca e storiche”, in programma sabato 27 gennaio nell’esclusivo Palace Grand Hotel di Varese, a soli 40 minuti di auto da Milano e a pochi chilometri dal Lago Maggiore e dal Lago di Como. Il convegno festeggia infatti il suo primo lustro.

La partecipazione è aperta a tutti, previa iscrizione on-line sul sito degli organizzatori, dove è possibile anche leggere il programma completo dell’evento. Ogni iscritto riceverà un kit congressuale, la colazione a buffet, il coffee break e il pranzo al tavolo al ristorante Liberty del Palace Grand Hotel di Varese. Tra tutti gli iscritti verrà estratto a sorte un week-end al Palace Grand Hotel di Varese, scelto come nuova e prestigiosa sede della manifestazione. La quota di partecipazione è di 40 euro.

IL PATROCINIO DELLO YACHT CLUB ITALIANO

Dopo il sold-out delle precedenti edizioni, il convegno lombardo si conferma dunque come uno dei più importanti punti di riferimento a livello nazionale in questo settore. Tra le novità di quest’anno, il prestigioso patrocinio concesso dallo Yacht Club Italiano, il più antico club velico del Mediterraneo fondato a Genova nel 1879, oltre a quello dell’Aive (Associazione italiana vele d’epoca), Asdec (Associazione scafi d’epoca e classici) e Aide (Associazione italiana derive d’epoca).

L’evento sarà inoltre valorizzato dall’annullo filatelico che è stato concesso da Poste Italiane. Chiunque potrà infatti ottenere il timbro dell’annullo su un proprio documento o sulla cartolina commemorativa della quinta edizione del convegno, corredata dal francobollo emesso per i festeggiamenti del centenario della classe Dinghy.

All’interno delle sale riservate al convegno verranno esposti i lavori del noto fotografo delle regate di barche d’epoca, James Robinson Taylor e i modelli di Luca Ferron, famoso per le sue perfette riproduzioni di scafi. Sarà inoltre presentato il libro “Imbarcazioni in legno: Il restauro consapevole” dell’architetto Leonardo Bortolami, edito da Il Frangente. Il giorno seguente sarà poi possibile, per chi lo desidera, visitare ad un prezzo speciale Volandia, museo aeronautico ricavato nelle ex Officine Caproni di Malpensa.

 

Foto di Paolo Maccione

Giuseppe Orrù

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione