Luna Rossa 4 – Ineos 0. L’Italia verso l’America’s Cup. Incognita Covid

Luna Rossa è uscita imbattuta dall’ultimo fine settimana di regate della Prada Cup e compie un altro passo importante verso l’America’s Cup di marzo. Ma il Covid potrebbe cambiare le carte in tavola

15 Febbraio 2021 | di Giuseppe Orrù
Luna Rossa imbattuta da Ineos alla Prada Cup
Luna Rossa in testa su Ineos (foto COR36 / Studio Borlenghi)

Luna Rossa punta diritta verso la finale dell’America’s Cup, dopo un fine settimana alla Prada Cup da cui ne è uscita imbattuta, ai danni degli inglesi di Ineos Team UK. Con quattro vittorie molto sicure Luna Rossa Prada Pirelli ha concluso con grande autorità il primo weekend della finale della Prada Cup.

La barca italiana resta così imbattuta, dopo una giornata di condizioni variabili, che ancora una volta hanno confermato la sua capacità di navigare in situazioni diverse e di interpretarle. Adesso, per Ineos Team UK la strada per diventare il Challenger diventa più ripida. Per Luna Rossa, invece, sono necessarie altre tre vittorie per essere proclamato Challenger.

Le regate si sono svolte sul campo di regata E, che viene definito il “paddock posteriore”, con una brezza che soffiava da nord-est tra i 16-20 nodi e con il sostegno di una grande flotta di spettatori.

COSI’ LUNA ROSSA SI E’ IMPOSTA SU INEOS

La prima regata tra Luna Rossa Prada Pirelli e Ineos Team UK, con un vento attorno ai 15 nodi, è stata molto ravvicinata e i due team hanno mostrato la capacità di fare un match race completo, pieno di virate e scelte tattiche. “Come fossimo sulle barche piccole – ha commentato Francesco Bruni di Luna Rossa – che fanno la bolina a 6 nodi“.

I distacchi infatti sono sempre rimasti molto bassi. Nella seconda prova invece il team britannico ha commesso un errore prima della partenza, un decollo non voluto, e si è trovato a inseguire gli italiani per il resto della regata senza mai riuscire concretamente a essere incisivi.

Le prestazioni delle barche sembrano abbastanza vicine, almeno con il vento teso, e in queste condizioni la partenza diventa un momento decisivo per il risultato. Gli italiani hanno sempre navigato meglio e controllato gli inglesi senza troppi problemi.

IL COVID SOSPENDE LE REGATE

Anche su Auckland ora pesano le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria da Covid-19. Il governo ha infatti deciso per Auckland un lockdown di livello 3, inizialmente della durata di 72 ore. Per questo motivo le regate previste sono state rinviate e la Prada Cup, durante questo periodo, non sarà aperta al pubblico. America’s Cup Event Ltd sarà al lavoro nei prossimi giorni con le autorità e le agenzie interessate per lavorare alle possibili conseguenze.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione