Dalla creatività ligure nascono le borse TELAVELA – La nostra intervista alle ideatrici del brand

Quando il mare, il vento e la vela incontrano la moda

30 aprile 2018 | di Annalisa Stretti
TELAVELA staff

Sono cinque, sono donne, sono liguri e hanno in mente solo il mare, tanto che…lo hanno messo in borsa! Si chiamano Lorenza, Laura, Viola, Marina, Alessandra e sono le ideatrici del brand TELAVELA, progetto 100% ligure, anzi spezzino, ispirato dalle nostre tradizioni marine.

Alessandra Cillerai, ufficio stampa e portavoce dell’azienda, ci ha raccontato un po’ della loro storia..

LN – Alessandra è d’obbligo un piccolo excursus per i nostri lettori su come, dove e perché è nato il progetto TELAVELA

AC – Il brand TELAVELA è nato alcuni anni fa alla Spezia da un’idea di cinque amiche con il desiderio di creare qualcosa di nuovo ed originale. L’ispirazione è arrivata forte e decisa, come il vento del mar ligure, durante un viaggio insieme in barca a vela e si è evoluta in breve tempo per arrivare ad un progetto ben preciso. TELAVELA produce borse da donna e borsoni viaggio in tela da vela, ispirati al mondo della nautica nei tessuti e nei dettagli. Ciò che rende TELAVELA speciale è il connubio tra tessuto tecnico e design unico, frutto di un’attenta ricerca stilistica, che abbina tessuti resistenti, impermeabili e versatili ad uno stile elegante, chic e metropolitano.

LN –  Quanto c’è voluto ad “ingranare”? Potete dare qualche consiglio a chi vorrebbe dar vita ad un progetto simile?

AC – In questo momento il mondo del lavoro in generale e quello della moda in particolare sono molto difficili e competitivi. Ogni stagione bisogna reinventarsi e cercare di avere sempre più passione e creatività per essere originali e allo stesso tempo pratici. Creare una nuova linea stagionale, seguire la produzione e i rifornimenti, mantenere ed aumentare la distribuzione, lavorare alla brand awarness, è un lavoro complesso che richiede organizzazione, capacità e dedizione. Un consiglio per chi vuol dar vita ad un nuovo progetto è quello di selezionare le competenze e focalizzare gli obiettivi, crederci molto e provare con tenacia, senza fare passi troppo pericolosi ma ponderando e pianificando tutte le possibilità.

LN – La vostra azienda rappresenta al meglio il legame tra il mondo del lavoro e la Liguria. Le nostre tradizioni possono essere traino per occasioni professionali? Cosa porta con sé TELAVELA del Mar Ligure, oltre al tessuto delle borse?

AC – Il nostro progetto viene dal territorio ligure e ad esso si è sempre ispirato, basti pensare che molte delle nostre borse sono state chiamate con il nome di alcuni dei luoghi più belli della Liguria, come ad esempio la nostra prima borsa “Palmaria”, la più piccola “Manarola” ma anche il borsone “Tellaro” e il bucket bag “Guvano”. Quindi per TELAVELA il territorio di appartenenza è un punto di partenza e una grande opportunità. Anche le velerie con cui collaboriamo nella realizzazione delle borse TELAVELA sono liguri e gli artigiani mettono in campo tutta la loro maestria di esperti velai.

LN – Cosa vi ha fatto pensare che le tele delle vele potessero diventare un accessorio glam per il mondo femminile? Quali sono i pregi e i difetti di questo materiale, come lo scegliete e come lo lavorate?

AC – La particolarità delle borse TELAVELA è proprio il connubio tra tessuto tecnico e design, frutto di un’attenta ricerca stilistica di Laura Baldi, che sceglie accostamenti, colori e segue personalmente la produzione. Il fashion è stata in effetti la scelta iniziale, per passione e anche per distinguerci da altre aziende che già lavoravano la vela, soprattutto in Francia ma in modo più sportivo. Possiamo dire di essere tra le prime ad avere avuto questa intuizione in Italia, sicuramente in Liguria. Per la produzione utilizziamo vari tessuti di tele per le vele: il fibermax, leggero, impermeabile e colorato, il dacron, più strutturato e rigido. Ed ancora la tela di cotone e la tela Olona, la canapa per realizzare le vele dei velieri d’epoca. Ogni tessuto ha le sue peculiarità e viene lavorato diversamente. Una delle nostre caratteristiche più originali sono i manici in cime marinare colorate, costruiti a mano uno ad uno con la tecnica dell’impalmatura. La produzione è interamente italiana.

LN – Dove si possono comprare i vostri prodotti?

AC – In questo momento oltre a una ventina di negozi in Italia che ci ospitano, siamo in due belle boutique a Tokyo, conquistate in occasione di una fiera moda a Milano a cui abbiamo partecipato lo scorso settembre. Le borse possono essere acquistate anche nello shop on line del sito www.telavela.it

LN – Quale sono le novità per l’estate 2018? 

AC – La novità dell’estate è il colore e TELAVELAbag, una borsa nuova. Ha i manici diversi dai precedenti e un design essenziale che la rende incredibilmente versatile. E’ realizzata in tela fibermax e bordi in tela cotone, cuciture tristiche e dettagli nautici ed è pensata per una community che condivide lo sport come esperienza, i viaggi come evasione e l’ambiente come missione. TELAVELAbag si può acquistare nello shoponline e nel nostro showroom alla Spezia ad un prezzo molto interessante. Sempre che riusciate a scegliere uno tra gli otto colori proposti…

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. alessandra ha detto:

    grazie mille per questo bellissimo articolo intervista! siamo molto felici di essere e condividere lo spazio nel vostro bel sito!
    staff Telavela

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione