Naufraggio Team Vestas: confermato l'errore umano, in arrivo una nuova barca?

Lo skipper e il navigatore non cercano scuse e ammettono l'errore umano, ma intanto si valuta la possibilità di costruire una nuova barca e rientrare in regata

9 Dicembre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

team_vestasLo skipper Chris Nicholson e il navigatore Wouter Verbaak lo hanno ammesso pubblicamente, in conferenza stampa, senza tanti giri di parole: il naufragio di Team Vestas Wind durante la seconda tappa della VOR 2014 è stato frutto di un errore umano. In particolare Wouter Verbaak ha specificato che: “Avremmo dovuto continuare a zommare l’area molto di più sulle carte elettroniche. Non farlo è stato un errore enorme che ho fatto io, ma la buona notizia e che poi non ne abbiamo fatti altri”.

 

Una mancata analisi approfondita della zona che stava attraversando la barca è quindi la vera causa del più clamoroso dei naufragi nella storia di questa affascinante regata. Apprezzabile l’onestà intellettuale con cui skipper e navigatore hanno affrontato la questione, senza cercare scuse e assumendosi la piena responsabilità dell’accaduto. Resta invece aperta la questione di un eventuale ritorno in regata di Vestas.

 

La barca non è riparabile, ma verrà comunque rimossa dal reef per scongiurare eventuali scenari di inquinamento. Il CEO di Team Vestas, Morten Albæk, ha dichiarato che sono al vaglio tutte le ipotesi, tempistica e budget in primis, per la costruzione di una nuova barca e un rientro in regata nella leg 4.

 

Nel frattempo la corsa continua, con Team Brunel che conduce la regata a poco più di 700 miglia dall’arrivo ad Abu Dhabi, seguito a stretto contatto da Dongfeng, leggermente più staccato il vincitore della leg 1 Abu Dhabi Ocean Racing. Seguono Alvimedica a 312 miglia, Mapfre a 322, Team SCA a 423.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione