I 50 nodi di Pardo Yachts per affiancare in gara Luna Rossa Prada Pirelli Team con tre barche ufficiali

Il cantiere di Forlì annuncia la partnership con Luna Rossa Prada Pirelli Team, in qualità di fornitore ufficiale in vista della prossima America’s Cup

16 Gennaio 2020 | di Giuseppe Orrù
Lo scafo Pardo
Lo scafo Pardo "brandizzato" Luna Rossa Prada Pirelli Team

Per affiancare e assistere il velocissimo AC75 Luna Rossa, ci vogliono tutti i 50 nodi sprigionati da tre fuoribordo da 300 cavalli del Pardo 38. Pardo Yachts, leader mondiale nel mercato delle imbarcazioni di lusso open walkaround, ha annunciato la partnership con Luna Rossa Prada Pirelli Team, in qualità di fornitore ufficiale.

Pardo Yachts supporterà infatti il team Luna Rossa Prada Pirelli, la sfida italiana alla 36ª America’s Cup, con tre imbarcazioni: un Pardo 38 e due Pardo 43 per attività di hospitality, official guest cruiser e affiancamento tecnico dell’AC75 sia nella base di Cagliari, che a Auckland, in Nuova Zelanda.

A dare il via alle prime regate sarà proprio la città di Cagliari, che dal 23 al 26 aprile ospiterà la prima tappa delle America’s Cup World Series. Le successive regate di avvicinamento avranno luogo a Portsmouth, in Inghilterra, dal 4 al 7 giugno e si concluderanno ad Auckland, Nuova Zelanda, dal 17 al 20 dicembre. A inizio del 2021 si terrà sempre a Auckland la Prada Cup, la serie di regate di selezione dei Challenger in cui si affronteranno tutti i team sfidanti. Sarà infatti la Prada Cup a decretare il vincitore che affronterà il Defender nella 36ª America’s Cup presented by Prada, in programma dal 6 al 21 marzo 2021 nel golfo di Hauraki di Auckland.

Pardo Yachts seguirà il percorso del team per tutta la durata della manifestazione. Giunta alla sua 36ª edizione, l’America’s Cup è il più antico trofeo nella storia della vela, che vede tuttora la partecipazione delle imbarcazioni tecnologicamente più avanzate al mondo. L’America’s Cup è da sempre sinonimo di eccellenza, dalle barche più innovative ai team migliori.

La partnership tra Pardo Yachts e Luna Rossa si basa su fondamenta condivise che hanno permesso alle due realtà di ritrovarsi in progetti e principi comuni: due grandi eccellenze leader del Made in Italy, negli investimenti in tecnologie avanzate, nell’innovazione e nella massimizzazione delle performance. In competizioni come l’America’s Cup ogni minimo dettaglio e ogni secondo perso o guadagnato possono fare la differenza tra vincere e perdere. La stessa passione e cura per ogni dettaglio la si ritrova a bordo di ogni imbarcazione Pardo Yachts.

PARDO 38 A FIANCO DELL’AC75

In particolare, il Pardo 38 sarà una delle imbarcazioni tecniche che forniranno supporto e assistenza all’AC75 Luna Rossa. Il Pardo 38 è stato scelto nella versione con tre motori fuoribordo Mercury da 300 cv per la sua peculiarità di raggiungere velocità fino a 50 nodi che permetteranno di seguire da vicino la navigazione dell’AC75.

A garantire queste altissime prestazioni, anche uno scafo che regala un’ottima tenuta di mare e allo stesso tempo una perfetta manovrabilità, per planare in sicurezza e velocità. Il piano unico di coperta walkaround assicura sicurezza a bordo e facile circolazione negli spazi. La coperta si sviluppa infatti su un unico piano da prua a poppa senza gradini ed è interamente protetta da murate rialzate.

Siamo stati a bordo del Pardo 38 al Salone Nautico di Genova. In fondo a questo articolo il video che abbiamo realizzato in quell’occasione.

STRUMENTAZIONE GARMIN

Per quanto riguardo la strumentazione elettronica di bordo, il Pardo 38 sarà equipaggiato con prodotti Garmin. L’attenzione sulla plancia sarà catturata dal chartplotter multifunzione GPSMAP 8400 xsv dotato di display Full HD multitouch da 16” e modulo ecoscandaglio integrato CHIRP da 1 kW a doppio canale.

Grazie allo schermo di grandi dimensioni frazionabile fino a sei finestre, sarà possibile tenere sotto controllo contemporaneamente tutte le informazioni necessarie: la cartografia BlueChart G3 con dati Navionics, le immagini del radar allo stato solido Fantom 18, le informazioni sulla profondità del trasduttore passante in bronzo B117, i dati dei motori Mercury, le informazioni dell’impianto entertainment Fusion Apollo RA770 e molto altro ancora.

Le comunicazioni con l’equipaggio sulle altre imbarcazioni saranno garantite dalla radio black box VHF 315i. Verrà inoltre installata a bordo la nuova interfaccia EmpirBus per il digital switching e il boat monitoring, che consentirà un facile monitoraggio e controllo dei sistemi di bordo grazie alla domotica evoluta di Garmin.

IL PARDO 43 PER GLI OSPITI

I due Pardo 43 saranno invece dedicati alle attività di hospitality come official guest cruiser. Il Pardo 43 è stato scelto per alcune caratteristiche di rilievo che ne giustificano il grande successo: è una barca di stile e interamente “Made in Italy”, che combina potenza ed eleganza, comfort e funzionalità.

La qualità dei materiali e delle finiture, l’attenzione al dettaglio e le infinite possibilità di customizzazione, grazie all’esperienza ultra quarantennale del Cantiere del Pardo, ne rappresentano le pietre miliari. Il Pardo 43 è pensato per un armatore sofisticato, che apprezza l’alta qualità, il design raffinato, il lusso e il comfort, ma non solo. Velocità e alte prestazioni caratterizzano il Pardo 43 grazie ad attenti studi e analisi della forma e dell’ingegneria dello scafo. Il Pardo 43 è l’imbarcazione perfetta per chi ama trascorrere momenti a bordo con ospiti e familiari, ma anche per coloro che preferiscono rilassarsi in un ambiente più intimo.

“Abbiamo trovato in Pardo Yacht – sottolinea Max Sirena, skipper e team director di Luna Rossa Prada Pirelli – la perfetta combinazione tra performance, innovazione e affidabilità, valori essenziali per l’importante ruolo che svolgono le imbarcazioni di supporto al team. Siamo molto fieri di annunciare questa nuova partnership e di avere al fianco del nostro AC75 Luna Rossa delle imbarcazioni così avanzate sotto ogni punto di vista. Pardo Yacht garantirà il pieno successo del programma tecnico e di hospitality nelle acque dei più prestigiosi campi di regata dell’America’s Cup”.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione