“Tre anni stupendi: arrivederci Cagliari”. Luna Rossa lascia la Sardegna e vola ad Auckland per l’America’s Cup

Dopo tre anni il Team Luna Rossa Prada Pirelli lascia Cagliari per trasferirsi in Nuova Zelanda, dove si disputerà la 36ª America’s Cup. Il ringraziamento di Max Sirena alla città e alla Sardegna. Le barche trasferite con un cargo e in volo

2 Settembre 2020 | di Giuseppe Orrù
La base di Luna Rossa a Cagliari

Il Team Luna Rossa Prada Pirelli ha concluso il suo periodo di allenamento nelle acque di Cagliari. “Per quasi tre anni – ricorda lo skipper Max Sirena abbiamo lavorato intensamente per essere pronti al meglio alla sfida della prossima America’s Cup. Vogliamo ringraziare la Regione Sardegna, il Comune di Cagliari, le autorità e tutti gli enti che hanno lavorato con grande impegno a questo progetto e ci hanno supportato con fiducia durante il nostro percorso. La nostra base operativa si sposterà ad Auckland, in Nuova Zelanda, in vista dei prossimi appuntamenti della 36ª America’s Cup“.

Tra poco meno di cinque mesi, infatti, avrà inizio la America’s Cup by Prada. E’ dal 2018 che il team risiede al Molo Ichnusa, dove l’AC75 Luna Rossa ha preso forma grazie ad un meticoloso lavoro collettivo in cui ingegneria e calcoli si combinano con la precisione del lavoro artigianale: decine di raccordi, componenti di idraulica ed elettronica e complessi sistemi di bordo sono installati all’interno dello scafo in carbonio, mentre i velai con una precisione maniacale assemblano le vele.

Di Cagliari, il Team Luna Rossa, oltre ad aver apprezzato l’accoglienza e il calore degli abitanti, si è detto entusiasta anche per “la logistica e soprattutto per le condizioni meteo sempre perfette, che hanno consentito al team di non perdere giorni di navigazione preziosi“. In questi giorni il team inizierà il trasferimento ad Auckland. “Barca 1” sarà imbarcata su una nave cargo che impiegherà circa due mesi per arrivare in Nuova Zelanda.

LA BARCA “VOLANTE” DI LUNA ROSSA

Barca 2“, invece, è in fase di ultimazione. Ci sono stati alcuni ritardi fisiologici dovuti al periodo di lockdown, ma gli sforzi di tutto il team e del design department, che è riuscito a coordinarsi anche da remoto, hanno permesso di recuperare tempo.

Il secondo AC75 uscirà dal cantiere Persico Marine i primi di ottobre e verrà immediatamente caricato su un Antonov, uno dei più grandi aerei cargo in circolazione, pronto per navigare nel Golfo di Hauraki in Nuova Zelanda, per la fine di ottobre.

C’è molta soddisfazione per la nuova barca – spiega una nota del team – che deriva dalla moltitudine di dati raccolti e studiati in questi mesi, ma anche dall’esperienze acquisite attraverso le tante ore di navigazione su ‘Barca 1’, varata ad ottobre 2019 e su cui il team ha continuato ad allenarsi nelle acque di Cagliari fino a pochi giorni fa“.

Non è facile lasciare una città come Cagliari – commenta Max Sirena – dove tutto il team ha vissuto tre anni stupendi. Siamo stati accolti in maniera speciale e tutti ci hanno testimoniato il loro affetto ed il loro supporto. Inizieremo tra pochi giorni il trasferimento ad Auckland, dove si aprirà un altro capitolo di questa avventura che ci vedrà ancora più determinati e concentrati sull’obiettivo finale“.

UN TEAM PLASTIC FREE

La riduzione dell’utilizzo della plastica monouso è una delle azioni concrete a favore della salvaguardia del mare che il Team Luna Rossa si è impegnato ad attuare. Nella base di Cagliari è stato eliminato l’uso di bottiglie di plastica monouso e si è deciso di utilizzare borracce che possono essere riempite nei numerosi distributori all’interno degli uffici e degli hangar.

In un anno solare sono stati erogati più di 18 mila litri di acqua, con un risparmio di 36 mila bottigliette, pari a 480 kg di PET, per la cui produzione vengono impiegati 960 kg di petrolio e 8.160 litri di acqua. Inoltre è stata ridotta l’emissione di oltre una tonnellata di CO2.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. giampy ha detto:

    grato per le parole dette da Max Serena sulla mia splendida città e sulla Sardegna, non vorrei che fossero parole di addio alla base ma siano effettivamente parole di arrivederci per la preparazione e, perchè no, per la disputa della prossima Coppa America nella città che tanto ha apprezzato e tanto ha voluto bene a Luna Rossa ed alla sua equipe. Forza Luna Rossa vai e vinci, Cagliari aspetta il tuo trionfale ritorno alla tua base.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione