Vismara vara Nacira 69. È il primo super fast cruiser a toccare l’acqua nel 2019

Un elegantissimo fast cruiser realizzato su una carena di nuovissima generazione ispirato agli Imoca 60. Una barca speciale la cui tecnologia è al servizio dell’armatore e di tutti gli ospiti di bordo in pieno stile Vismara

30 gennaio 2019 | di Giuseppe Orrù
Il varo del Vismara Nacira 69
Il varo del Vismara Nacira 69

Porta la firma dei cantieri Vismara di Viareggio il primo super fast cruiser che ha incontrato il mare nel 2019. Si chiama Nacira 69 ed è un elegantissimo fast cruiser realizzato su una carena di nuovissima generazione, ispirato agli Imoca 60. Una barca speciale la cui tecnologia è al servizio dell’armatore e di tutti gli ospiti a bordo in pieno stile Vismara.

L’idrodinamica di carena-appendici e il piano velico sono progettati da Guillaume Verdier, lo styling ed il concept dallo stilista parigino Alex De Beaufort, le strutture dagli scienziati di Pure Enginering. In coperta è installata una timoneria con doppia pala sullo scafo che garantisce una facile manovrabilità nonostante le velocità di navigazione decisamente sostenute.

Tutte le manovre di coperta sono riportate sui pochi winches, posizionati a poppa davanti alla timoneria e nel pozzetto centrale. Anche l’albero ed il boma sono in carbonio, appoggiato in coperta molto arretrato al 60% della prua, per permettere di usufruire al massimo degli spazi interni e spostato più verso poppa molto vicino al centro longitudinale della barca. Armato di ben quattro vele di prua, tutte rollabili, e una grande randa square top.

Sotto lo scafo è invece installata una chiglia retrattile-basculante di Cariboni estremamente innovativa, che permette un pescaggio di 2,50 metri per l’entrata in porto a motore e di 4,25 metri per la navigazione a vela, dando alla barca una maggiore stabilità e una forte riduzione dello sbandamento.

Gli interni del Nacira sono molto spaziosi e confortevoli, suddivisi in una zona giorno situata a poppa dell’albero e una zona notte a prua. Troviamo 4 cabine, 4 bagni di cui 2 con doccia separata e un letto “di guardia” posizionato in dinette per le navigazioni notturne. La zona giorno, cui si accede attraverso una comoda scala dal pozzetto di poppa, è composta da una dinette sul lato destro e un’ampia cucina sul lato sinistro. Ampie vetrate verso poppa rendono questa zona molto luminosa e visivamente integrata col pozzetto di poppa.

Procedendo verso prua, attraverso il corridoio posto a sinistra della sala macchine, si accede alla zona ospiti e armatoriale, articolata in tre cabine sul lato destro, un bagno e una cabina sul lato sinistro e un secondo bagno all’estrema prua, prima della cala vele. Entrambi i bagni hanno la doccia separata e il tutto ben rifinito con paratie pannellate, rivestite in legno e pelle.

Un’imbarcazione che nasce principalmente per una crociera estremamente sportiva e veloce ma anche per regate d’altura. Nacira 69 ha una lunghezza fuori tutto di 23,04 metri e un baglio massimo di 5,8 metri e disloca 18.763 kg.

 

Giuseppe Orrù

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Eventi e fiere

Amer Yachts vara un nuovo Amer Cento Quad

  • Foto
  • 30 maggio 2019

In prova l'imbarcazione ha superato i 32 nodi, riuscendo a stupire gli armatori per il grande comfort di bordo e la notevole riduzione dei consumi e delle emissioni

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione