Volvo Ocean Race sempre più verso Genova. E spunta l’ipotesi di una barca italiana

I rapporti tra Genova e la Volvo Ocean Race si intensificano e spunta l'ipotesi di una barca italiana

28 novembre 2017 | di Gregorio Ferrari
Prua volvo ocean race
Volvo Ocean Race

Mentre le 7 imbarcazioni della Volvo Ocean Race riposano a Città del Capo in attesa di partire verso Melbourne, Australia, continuano i lavori per la candidatura di Genova alla prossima edizione della VOR nel 2021.  L’ipotesi sembra ancora più concreta dopo che oggi, proprio a Genova, si sono incontrati Marco Bucci, sindaco del capoluogo ed Andrea Tagliamacco, Head of Business Development della VOR.

VOLVO OCEAN RACE VERSO GENOVA: INTERESSA L’AREA DEL PORTO ANTICO

Prima di raggiungere Palazzo Tursi, Andrea Tagliamacco ha fatto tappa negli uffici della società Porto Antico di Genova per una riunione operativa con il presidente Giorgio Mosci e il direttore generale Alberto Cappato. All’incontro erano presenti anche Luca Di Liberto ( QUI L’INTERVISTA) e Antonio Micillo, grande velista e presidente del Coni Liguria.

E’ la zona del Porto Antico ad esercitare l’attrattiva più grande sullo staff Volvo e durante la visita sono stati discussi proprio i dettagli di quest’area per valutarne la compatibilità con le esigenze, soprattutto logistiche, di uno degli eventi velici con più richiamo al mondo.

Abbiamo avuto una volta di più – ha affermato Giorgio Mosci – l’opportunità di constatare il grande interesse del Team VOR verso la nostra città ed in particolare per l’area del Porto Antico grazie anche al contributo del nostro sindaco, Marco Bucci, che ha confermato la sua ferma determinazione  a rilanciare Genova e portarla alla ribalta sul piano internazionale”.

Volvo Ocean Race e Yacht Club Italiano: spunta l’ipotesi di una barca italiana

Di Volvo Ocean Race si è parlato anche allo Yacht Club Italiano dove il presidente Nicolò Reggio ha aperto all’ipotesi di unire alla candidatura di Genova una barca italiana, con magari a poppa proprio il guidone dello YCI.

Andrea Tagliamacco ha spiegato che le date di svolgimento della VOR 2021 e la tipologia delle imbarcazioni saranno ufficializzate ad inizio 2018. A favore di Genova depone anche la presenza di Richard Brisius, recentemente designato come CEO della VOR. Lo svedese conosce bene la vela italiana e proprio in Liguria ha imparato a parlare l’italiano, avendovi trascorso parecchio tempo.

“Sarà importante creare un team forte ed integrato – ha concluso Mosci – che possa dare il maggior valore possibile tra chi si occupa della stop over a Genova e l’imbarcazione italiana. Sarà l’occasione per rendere sempre più aperto e popolare il mondo della vela, finora considerato troppo spesso, ed erroneamente, uno sport esclusivo “

 

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione