Volvo Ocean Race: una seconda tappa a rischio cicloni tropicali

Da Cape Town ad Abu Dhabi, 6125 miglia di regata per la seconda tappa della Volvo Ocean Race che si annuncia tesa e spettacolare. Quali sono le insidie della Leg 2?

18 Novembre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Da Cape Town ad Abu Dhabi, 6125 miglia di regata per la seconda tappa della Volvo Ocean Race che si annuncia tesa e spettacolare. Tutti all’inseguimento di Azzam/Abu Dhabi con skipper Ian Walker, che con la vittoria della prima tappa e la conquista della In port Race di Cape Town si è guadagnato il ruolo di favorito.

 

Quali sono le insidie che attendono gli equipaggi in questa leg 2? Quella dei pirati sembra, momentaneamente, scampata. Il CEO Knut Frostad ha rassicurato sul rischio pirateria, definendolo non significativo al momento. Niente stop in località segrete quindi, come si era visto durante l’ultima edizione. Le maggiori difficoltà arriveranno dunque dal meteo. La seconda tappa è infatti a rischio cicloni tropicali in questa stagione. Dalla zona di convergenza intertropicale, che i team attraverseranno ancora una volta per risalire verso nord, questi sistemi meteo muovono pericolosamente verso sud e la formazione di uno di questi può portare grossissime difficoltà ai VO65.

 

Tatticamente è molto importante anche la parte iniziale della regata, con la scelta di restare vicino l’Africa e sfruttare le sue termiche, o fare rotta sudovest a cercare i flussi intensi da ovest a costo di percorrere una strada più lunga. Abu Dhabi Ocean Racing parte da favorito, Dongfeng cerca conferme, Team Brunel vuole la zampata vincente così come Vestas, Alvimedica e Team SCA sembrano in grande crescita e Mapfre cerca assolutamente riscatto dopo l’ultimo posto in leg 1. Ottimi ingredienti per 6125 miglia di battaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione