Inaugurato il nuovo parco acquatico di Laigueglia: tanto divertimento alla portata di tutti

Le piattaforme gonfiabili coprono un'area di quasi 3 mila metri e sono diverse a seconda dalla difficolta'

27 Giugno 2016 | di Redazione Liguria Nautica

C’e’ voluto diverso tempo prima di vederlo finalmente realizzato, ma adesso e’ pronto e ha gia’ aperto le sue attrazioni al pubblico. Stiamo parlando del nuovo parco acquatico di Laigueglia, che e’ stato inaugurato nei giorni scorsi ed e’ gia’ diventato il centro del divertimento di grandi e piccini.

Il parco e’ formato da piattaforme gonfiabili di varie dimensioni e colori che ricoprono un’area di quasi 3 mila metri quadrati. Ognuna ha un diverso livello di difficolta’: si va da quelle piu’ semplici per i bambini a quelle piu’ complesse per gli adulti.

“Ci sono stati lunghi passaggi burocratici e quindi un ringraziamento va a tutti gli enti che ci hanno aiutato in questo percorso: dalla Regione Liguria, ai vigili del fuoco, all’Asl e alla capitaneria di porto. Ce l’abbiamo fatta grazie a loro e grazie alla tenacia di non demordere davanti a tutte le difficoltà che si presentano quando si decide di installare una nuova attrazione. Questa è una novità assoluta viste le dimensioni e il fatto che siamo in mare aperto” ha detto il sindaco di Laigueglia.

“E’ un percorso meraviglioso che, in questo caso, pubblico e privato hanno saputo portare alla fine per arrivare in collaborazione piena all’apertura del parco acquatico. E’ un connubio meraviglioso quello che si è creato, il tempo ci sta dando una mano e finalmente siamo arrivati alla fine di questo percorso”.

Ad essersi occupata della sistemazione delle fondamenta della struttura gonfiabile, tra la spiaggia libera e quella comunale a levante della cittadina, e’ stata la Coopertiva Sociale Joel. In seguito sono stati posizionati in acqua i vari “giochi”.

Un parco acquatico di questo tipo non si era mai visto in Liguria. Finora infatti solo Spagna e Croazia avevano sperimentato questo tipo di parco con le stesse dimensioni.

Per quanto riguarda la sorveglianza del parco, la Capitaneria di Porto ha dato istruzioni specifiche: devono esserci almeno 3 bagnini per poter controllare tutte le 50/60 persone che saranno impegnate contemporaneamente nelle varie piattaforme.

Chiara Biffoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione