Marina Resort: l’ IVA al 10% rischia il blocco, l’allarme di UCINA

Ad oggi soltanto la Liguria, l'Emilia Romagna e il Friuli potranno applicare l' Iva al 10% essendosi dotate di una normativa regionale specifica

7 Marzo 2016 | di Redazione Liguria Nautica

E’ necessario, e urgente, fare chiarezza sulla norma che regola l’IVA al 10% per i Marina Resort sui posti in transito. Dopo il difficilmente comprensibile ricorso della regione Campania, accolto dalla Corte Costituzionale, il provvedimento attualmente è bloccato per tutte quelle regioni che non si siano già dotate di un’apposita normativa.

Un problema non da poco, dato che la stagione turistica si avvicina sempre di più e le strutture portuali giustamente hanno urgenza di programmare e iniziare a stipulare i primi contratti di ormeggio, soprattutti con i diportisti stranieri che iniziano la stagione piuttosto in anticipo rispetto all’Italia.

Ad interessarsi della vicenda è UCINA Confindustria Nautica, che ha sollecitato l’attenzione del Governo sulla vicenda, come ha precisato la Presidente Carla Demaria: “Senza un rapido intervento legislativo, avremo 3-5 Regioni con Iva al 10% e le altre con Iva al 22%. Dopo gli incontri con i diversi responsabili di Governo interessati dalla vicenda, avuti durante questa settimana, siamo fiduciosi in una soluzione, ma occorre fare presto. Diversamente ogni sforzo finora fatto per rilanciare il settore sarebbe vano”.

I tempi per la risoluzione di questa controversia devono necessariamente essere rapidi per evitare quello che rischia di essere un caos, con i porti che non saranno in grado di fissare tariffe chiare per chi ne farà richiesta.

Ad oggi soltanto la Liguria, l’Emilia Romagna e il Friuli potranno applicare l’ Iva al 10% essendosi dotate di una normativa regionale specifica, tutte le altre regioni navigano nell’incertezza e attendono segnali dal legislatore.

Riccardo Molinari

 

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. eugenio ha detto:

    sono titolare di un posto barca nel marina di riposto (sicilia) l’iva al 10% e’ previsto che si applichi anche per gli oneri di gestione(condominio)?

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione