Selfie col delfino: muore un cucciolo in spiaggia

La disidratazione ha determinato la morte dell'animale, ma il vero motivo è da ricercare nell'assurdo comportamento delle persone in spiaggia

18 Febbraio 2016 | di Redazione Liguria Nautica

Un bruttissimo episodio è accaduto a Santa Teresita, in Argentina: un cucciolo di delfino è stato ritrovato morto sulla spiaggia. L’esemplare si era perso a riva, non si sa bene per quale motivo, e un turista ha pensato bene di portarlo tra i bagnanti. La folla ha travolto l’animale, approvando così in maniera chiara lo stupidissimo e insensato gesto.
Chissà che emozione avrà provato il soggetto vedendo l’entusiasmo crescere di secondo in secondo, di selfie in selfie, chissà che scarica di adrenalina avrà prodotto in lui l’approvazione popolare.
Chissà quante foto scattate, quante condivisioni su whatsapp, quante su instagram, chissà quanti likes su facebook. I cervellini social di queste persone avranno visto il delfino come un generatore di “mi piace”, non come un essere vivente strappato via dal proprio ambiente naturale.

Selfie col delfino: ecco i fatti

Una pioggia di selfie, di risate, un entusiasmo social. Peccato che il delfino non avrà vissuto le stesse emozioni e la stessa felicità: il cucciolo è morto tra i sorrisi del suo pubblico.
Nelle foto scattate e condivise su facebook si vede l’animale sballottato tra le mani dei bagnanti, successivamente, in un’altra immagine, il corpo del delfino adagiato sulla spiaggia. La morte è avvenuta per disidratazione o per insolazione.
Ai bagnanti poco importa di aver spento una vita. Le foto ormai erano già su facebook, la pioggia di likes poteva iniziare, il delfino ha compiuto la sua missione social e chi se ne importa di tutto il resto.
Che l’animale sia morto poi è solo un misero dettaglio, per molti ormai la vita è solo un qualcosa di virtuale, un bel videogioco.

Paolo Bellosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione