ItalianYachtMasters sempre più “green”. Impegno a 360° per il rispetto dell’ambiente

Presentato il nuovo progetto "ItalianYachtMasters steering to green" durante la riunione svoltasi il 4 dicembre al Marina di Loano

7 dicembre 2017 | di Chiara Biffoni
ItalianYachtMasters steering to green
Capitan's Day 2017 foto di gruppo

Rispetto dell’ambiente, formazione dei soci, analisi delle novità normative introdotte dal nuovo codice della nautica e un’iniziativa a favore delle popolazioni colpite dall’uragano Irma. Sono i temi principali affrontati durante la riunione di ItalianYachtMasters, associazione che riunisce e rappresenta i comandanti italiani di super yacht, tenutasi lo scorso 4 dicembre al Marina di Loano. All’incontro  hanno partecipato i soci e i rappresentanti delle 40 aziende del settore che collaborano con l’associazione.

In occasione del recente “Captains Day”, che si è svolto allo Yachting Club di Montecarlo il 25 ottobre scorso, i comandanti di ItalianYachtMasters avevano già ufficializzato il loro impegno volto a difendere e a preservare l’ambiente marino in tutte le sue forme.

“Siamo uomini di mare -ha dichiarato il  comandante Gino Battaglia, presidente di ItalianYachtMasters- viviamo e lavoriamo ogni giorno in questo ambiente e doverosamente ci impegniamo personalmente a difenderlo e a diffonderne la cultura del rispetto. A Montecarlo abbiamo voluto rendere pubblico questo nostro impegno -ha spiegato il presidente della associazione- lanciando il programma ItalianYachtMasters steering to green“.

Massima attenzione dunque da parte nostra -ha sottolineato il comandante Battaglia- alle emissioni e agli scarichi sia di oli che di sentina, così come alla differenziazione dei rifïuti solidi e a fare in modo che tutti utilizzino prodotti biodegradabiliIn questo senso -ha concluso il presidente di ItalianYachtMasters- va anche l’incontro odierno con le aziende con cui collaboriamo e che ci supportano, con le quali miriamo all’analisi e allo studio di iniziative e di programmi di informazione comuni che consentano a tutto il nostro settore di aggiornarsi e di progredire sempre di più sull’argomento“.

Oltre ad essere rispettosa dell’ambiente, ItalianYachtMasters si è anche impegnata concretamente a favore delle popolazioni colpite dal devastante uragano Irma. L’associazione ha, infatti, intrapreso una collaborazione con YachtAid Global, organizzazione americana che presta soccorso alle popolazioni colpite da eventi atmosferici distruttivi. “Il nostro programma di supporto a questi popoli – ha spiegato il comandante Barletta, vice presidente di ItalianYachtMasters- non si limita soltanto ad una raccolta fondi ma si sviluppa anche come un aiuto concreto in beni e materiali che alcuni dei nostri soci hanno portato con le loro barche che hanno attraversato recentemente l’oceano Atlantico”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione