Elon Musk investe forte nella nautica: nasce Tesla Yacht

Elon Musk, fondatore di SolarCity, Tesla e Space X, ha deciso di investire pesantemente sulla nautica, lanciando Tesla Yacht

1 aprile 2018 | di Liguria Nautica

Era già da qualche tempo che girava la voce di uno yacht completamente elettrico e dalle prestazioni mai viste. Oggi possiamo dire che è finalmente realtà, grazie a Elon Musk, già fondatore di SolarCity, Tesla e Space X, che entra prepotentemente nel mercato della nautica con Tesla Yacht.

Tesla Yacht riproduce nella nautica quello che Tesla ha introdotto nel mondo dell’auto: uno yacht completamente elettrico, ecologico ma dalle prestazioni eccezionali. Le batterie sono posizionate sul fondo dello yacht, sopra la sentina, e garantiscono una navigazione di circa 400 ore e una velocità di 70 nodi in meno di 10 secondi.

Altra peculiarità di questa nuova linea è il pilota automatico (Autopilot), perfettamente funzionante sia per la navigazione, che diventa così più sicura (una serie di radar individuano corpi sommersi, bassi fondali, tronchi) ma anche per l’ormeggio, che viene effettuato senza interventi “umani”completamente in autonomia.

La ricarica? Più facile che nell’auto, si trova sui pontili, che si integrano alle classiche colonnine elettriche di cui ogni marina verrà fornita direttamente da Tesla Yacht. Il primo modello che verrà presentato è un 100 piedi, Model X, un 24 metri di yacht dalle linee futuriste. Tra qualche mese uscirà poi un modello più accessibile dal punto di vista economico, Model Fish, un 10 metri per gli appassionati di pesca.

Anteprima Tesla al prossimo Salone Nautico di Genova

Tesla Yacht sarà presentato in anteprima al prossimo Salone Nautico di Genova, (nonostante le pressioni di Cannes che ha offerto uno stand gratuito e una suite all’Hotel Barrier pur di averla) in uno stand avveniristico, come ci ha confermato il direttore commerciale dei Saloni Nautici, Alessandro Campagna.

Sono già stati prenotati i 1.000 metri quadrati sotto la tenso-struttura dove i nuovissimi yacht saranno posizionati a lisca di pesce, anche se la speranza era di poter avere a disposizione tutto il padiglione Blu di Jean Nouvel.

Gli accessori futuristici di cui sarà dotato Tesla Yacht sono ancora tutti da scoprire ma si sa già che ci saranno dotazioni particolari per la pesca, realizzate con l’aiuto del nostro collaboratore Maximiliano Ricci (conosciuto il tutto il mondo per le sue catture). Presto saranno disponibili anche sul nostro negozio online Club Nautica.

I costi? Al momento sembra che l’unica valuta accettata da Tesla Yacht sia il Bitcoin: 30 Bitcoin per il Model X e 1 Bitcoin per il Model Fish.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 commenti

  1. Alberto ha detto:

    In teoria possibile, ma in pratica per spingere a 70 nodi uno scafo di 100 piedi con motori elettrici servono un miliardo di watt.
    Le batterie al litio saranno un po’ come una bomba atomica in sentina.
    Non si capisce se sarà dotato di foils.

  2. Federico ha detto:

    Già dieci o forse più anni fa, al saline di Genova, mi pare il cantiere Comitti del lago di Como aveva presentato un modello di motoscafo tipo runabout o fast commuter alimentato interamente ed esclusivamente da batterie. Quindi Elenco Musk e Tesla Yachts in ogni caso non sarebbero i primi a presentare uno yacht elettrico….

  3. Antarex ha detto:

    È un pesce d’aprile

  4. Cesare M. ha detto:

    Dimenticate di dire che non avrà la ruota del timone perché si guiderà con una APP per telefono chiamata APR Fish (non app ma APR, nuovo acronimo che sta per APP-professional-ridiculous sviluppata da un joint prject di MicroSFOT e Oracle).

    • stefano ha detto:

      Buongiorno Cesare, leggo che questa barca futuristica ormeggerà da sola .
      Con quale tecnologia potrà effettuare questa manovra cosi delicata

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione