Ferretti Group vuole la vela di lusso: trattativa in corso con Wally

Come mai Ferretti, tra i più grandi gruppi al mondo, vuole unire alla sua scuderia di cantieri anche Wally?

31 agosto 2018 | di Gregorio Ferrari
maxi yacht wally better place visto da poppa
Il maxi yacht Better Place visto da poppa!

Il brand monegasco Wally è ufficialmente nel mirino di uno dei più grandi gruppi al mondo nella produzione di yacht, il Ferretti Group, come ha rivelato l’amministratore delegato Alberto Galassi al Corriere della Sera.

Ma come mai uno dei più grandi gruppi vuole unire alla sua scuderia di cantieri anche il monegasco Wally? Perché quando si parla di lusso, in particolare nautico, Wally è un brand di primo piano. I Wally sono le barche su cui Gianluca Vacchi ama farsi fotografare mentre sfreccia a tutto motore, ma sono anche, e soprattutto, i Maxi a vela che vincono le regate in reale. All’ultima Giraglia Rolex Cup, partita lo scorso giugno, le prime tre barche arrivate erano tre Wally 100: Tango, Galateia e Magic Carpet.

Ferretti in questo modo aggiungerebbe ai gruppi già presenti un ulteriore fetta di mercato molto importante: le barche a vela di lusso. Attualmente il gruppo Ferretti ha al suo interno cantieri come Pershing, Itama, Mochi Craft, Riva, CRN e Custom Line ed in effetti il mondo della vela non è affatto il core business del gruppo, incentrato completamente sulla nautica da diporto a motore. L’intenzione di rivolgersi alla vela però è forte: “Spero di prendere Wally -ha raccontato Alberto Galassi– stiamo negoziando da mesi. Ci crediamo molto perché è un marchio straordinario, sinergico con gli altri brand del gruppo Ferretti”.

Wally è davvero sinergico con gli altri gruppi perché molti dei brand interni al gruppo – Riva e Pershing in primis – sono marchi iconici improntanti al lusso e all’eleganza. Wally condividerebbe questa “filosofia” andandosi ad inserire in una fetta di mercato scoperta. C’è però un “ma”, ovvero la difficoltà dell’operazione, come ha ammesso lo stesso Galassi. “L’operazione è complicata perché il marchio Wally ha una storia travagliata dal punto di vista giuridico -ha spiegato l’ad di Ferretti Group- anche se con Luca Bassani (fondatore e presidente di Wally n.d.r.) siamo in piena sintonia e, se dovessimo riuscire a perfezionare l’accordo, intendiamo collaborare con lui”.

 

 

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Wally Power, bentornato a Genova!

  • 30 luglio 2012

Il superscafo targato Wally è a Genova, per il rimessaggio. Vedere questo gioiellino di design e tecnologia è sempre uno spettacolo

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione