Ad un anno dalla mareggiata record già distribuiti oltre 135 milioni per ripristinare i danni in Liguria

Il governatore Toti: "Ad un anno di distanza questi dati restituiscono la misura del lavoro straordinario e senza sosta che è stato fatto”

29 ottobre 2019 | di Manuela Sciandra
Rapallo, il porto devastato dalla burrasca marina abbattutasi sulla Liguria
Rapallo, il porto devastato dalla burrasca marina abbattutasi sulla Liguria

Ad un anno dalla terribile mareggiata che tra il 29 e il 30 ottobre del 2018 ha devastato le coste della Liguria, sono già stati distribuiti oltre 135 milioni di euro per risarcire e ripristinare i danni provocati dalla forza delle onde al patrimonio sia pubblico che privato. A renderlo noto è la Regione Liguria, proprio nel giorno del primo anniversario della mareggiata record.

Ad un anno di distanza – ha dichiarato Giovanni Toti, governatore della Liguria e commissario delegato per l’emergenza – questi dati restituiscono la misura del lavoro straordinario e senza sosta che è stato fatto per garantire risposte efficaci e tempestive, a tempo record, ad un territorio fragile come quello ligure, colpito da eventi calamitosi imponenti che si sono susseguiti in un breve periodo”.

“È stato riconosciuto – ha sottolineato Toti – un sistema di protezione civile regionale all’avanguardia nel Paese, che ha avviato in questi ultimi anni un rapporto costruttivo con il Dipartimento nazionale di Protezione civile. Il nostro lavoro prosegue ma oggi il mio ringraziamento è rivolto ai sindaci, ai cittadini e a tutti coloro che hanno contribuito a raggiungere questo risultato”.

In particolare sono stati distribuiti oltre 64 milioni di euro a favore di 160 Comuni, delle Province di Imperia, Savona e La Spezia e della Città Metropolitana di Genova sia per le somme urgenze, sia per interventi di messa in sicurezza. A queste risorse si aggiungono altri 240 milioni per i prossimi due anni (140 milioni nel 2020 e 100 milioni nel 2021), messi a disposizione dal Dipartimento nazionale della Protezione civile per coprire sia interventi già segnalati e integrabili a seguito di aggravamenti, sia nuove opere per aumentare il livello di “resilienza” dei territori danneggiati.

“Si tratta di un’occasione unica – ha commentato l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedroneper realizzare interventi di riduzione del rischio, aumentando il livello di ‘resilienza’ dei territori danneggiati, in un’ottica di reale prevenzione. Entro il 31 ottobre i Comuni dovranno presentare i progetti. A quel punto inizierà l’interlocuzione con il Dipartimento nazionale per avere il via libera, entro gennaio, tenendo conto che la scadenza per la cantierabilità di questi nuovi interventi sarà il mese di settembre del 2020″.

Per quanto riguarda invece il risarcimento dei danni subiti dalle attività produttive, sono già stati assegnati 52 milioni di euro (di cui un milione al comparto agricolo), a fronte delle 1.400 domande approvate, mentre le domande dei privati ammesse sono state 300, per un ammontare complessivo di 6 milioni di euro. Sono stati inoltre stanziati nel 2019 ulteriori 6 milioni per la prima emergenza, come ad esempio il ripristino della strada di Portofino e altre opere immediate, e circa 8 milioni di euro per opere a mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione