Incendio distrugge yacht d’epoca di 31 metri in un cantiere del porto vecchio di Sanremo

Un incendio ha distrutto lo yacht d’epoca "Pamela IV", un 31 metri che si trovava in secca in un cantiere del porto vecchio di Sanremo. Nel pomeriggio il principio di incendio, in serata le fiamme sono ripartite

28 Febbraio 2020 | di Giuseppe Orrù

Un incendio nella tarda serata di giovedì 27 febbraio ha distrutto il m/y Pamela IV, imbarcazione da 31 metri in legno e acciaio costruita nel 1962 dai Nuovi Cantieri Liguri, che si trovava in secca in un cantiere del porto vecchio di Sanremo.

Nel pomeriggio, a bordo dello yacht, da tempo in cantiere per lavori di riparazione, si era verificato un principio di incendio, tanto che dal lungomare sanremese si poteva osservare una colonna di fumo alzarsi dalla zona del rimessaggio delle imbarcazioni del porto vecchio.

In serata, intorno alle 20,30, l’incendio è ripartito, questa volta in modo molto più violento. Le fiamme, alte diversi metri, hanno distrutto l’imbarcazione in legno, di proprietà di un’armatore italiano residente nel Principato di Monaco.

Quattro squadre dei vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte per spegnere le fiamme e le operazioni di bonifica sono proseguite per tutta la mattinata di venerdì 28 febbraio, quando sono iniziati anche gli accertamenti e i rilievi dell’autorità giudiziaria per capire le cause del rogo e accertare eventuali responsabilità.

Sul posto anche gli uomini della Guardia Costiera e i carabinieri, che hanno interdetto l’accesso a tutta la zona, anche perché era stata riscontrata la presenza di bombole a bordo. E’ stato richiesto in via precauzionale anche l’intervento di alcune ambulanze, ma non ci sono stati feriti.

Il m/y Pamela IV è uno yacht lungo 31 metri, con un baglio di 5,3 metri e una stazza lorda di 121 tonnellate. Il suo scafo ha un gusto piacevolmente retrò, arricchito da un fumaiolo giallo, simile a quello di un piroscafo che rendeva l’imbarcazione facilmente riconoscibile.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. sergio boghi ha detto:

    Nell’intervallo principio di incendio pomeriggio e sua successivo ri-innesco serale cosa è stato fatto per mettere in sicurezza lo scafo?

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione