E’ pronto il catamarano veloce per “volare” da Ventimiglia a Monaco in 10 minuti

Il catamarano sarà il primo collegamento via mare tra Ventimiglia e il Principato, a servizio dei tanti frontalieri ma anche per i turisti

4 Gennaio 2021 | di Giuseppe Orrù
Il catamarano che collegherà Ventimiglia a Monaco

Raggiungere il Principato di Monaco via mare partendo da Ventimiglia in soli 10 minuti. Presto sarà possibile, grazie al nuovo catamarano veloce che potrebbe entrare in funzione già in primavera, portando il primo collegamento marittimo tra la città dell’estremo ponente ligure e il Principato.

L’imbarcazione è appena uscita dal cantiere nautico di La Rochelle, in Francia: si tratta di un moderno catamarano, dalle forme avveniristiche, che unirà il porto di “Cala del Forte“, a Ventimiglia, con il Principato di Monaco.

Dovrebbe entrare in funzione a breve, tra fine febbraio e i primi di marzo. Ma dipenderà molto dall’andamento della pandemia. Il mezzo veloce in condizioni meteo ottimali può viaggiare fino a 48 nodi, permettendo quindi di essere in 8-10 minuti a Monaco, più il tempo delle manovre di ormeggio.

Il catamarano che collegherà Ventimiglia a Monaco

Il catamarano nasce da una idea del sindaco della città di confine, Gaetano Scullino, che già nel 2007, durante il suo primo mandato, aveva proposto di realizzare un’autostrada del mare. “Il trasporto quotidiano tra Ventimiglia e il Principato – scrive il sindaco Scullino nel suo blog – dipenderà dalla domanda. Non si esclude, infatti, che l’aliscafo possa diventare un mezzo apripista a un servizio navetta per i tanti pendolari frontalieri, oltre che un’attrattiva turistica. E potrebbe, in futuro, collegare tutti i porti da Imperia a Cannes“.

Oltre ai pendolari italiani che ogni giorno raggiungono Montecarlo per lavoro, a bordo dell’unità veloce si incontreranno sicuramente tanti turisti, che potranno trovare nella corsa a 48 nodi sul mare una nuova attrazione, che anticiperà e chiuderà la loro visita al Principato.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

2 commenti

  1. franco mereghetti ha detto:

    finalmente una notizia bella .

  2. Tealdo Tealdi ha detto:

    Mi sembra che fosse in programma di realizzarlo elettrico, con ricarica tra un viaggio e un altro, ne sai qualcosa?

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione