Edoardo Marchetti premiato in comune a Santa: un bronzo col “brivido”. Fotogallery

L'atleta della Genova Elpis ha portato a casa un bronzo sudatissimo: dopo la gara si è accesa infatti una battaglia fatta di ricorsi e controricorsi

30 novembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Il sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni, l’assessore Valerio Costa e la consigliera incaricata allo sport Patrizia Marchesini hanno premiato il canottiere della Genova Elpis Edoardo Marchetti per l’ottimo risultato conseguito ai Mondiali di Coastal Rowing a Lima in Perù.

Nel quattro di coppia il vogatore sammargheritese si è classificato al terzo posto, davanti a Edoardo Marchetti e ai ragazzi dell’Elpis, si sono imposti l’Sn Monaco e i triestini del Saturnia.

Davide Mumolo, Enrico Perino, Giorgio Gibelli Casaccia e la timoniera Marina Plos hanno conquistato insieme a Edoardo Marchetti questo bellissimo risultato. Una stagione d’oro per il vogatore di Santa Margherita: dopo i quattro titoli nazionali ecco la prima medaglia iridata. Un risultato sofferto durante la gara, ma soprattutto dopo.

Medaglia di bronzo per Edoardo Marchetti: una bagarre infinita

Pronti via e già iniziano le difficoltà, a causa di un piccolo imprevisto la Genova Elpis comincia malissimo e si ritrova praticamente in ultima posizione. I due di testa, Sn Monaco e Saturnia, se ne vanno fin dalle prime battute, le onde alte mettono in difficoltà tutti i canottieri, solo i peruviani riescono a sfruttare la situazione a loro favore.

La barca genovese ha un contatto con quella peruviana, il regolamento ha stabilito che contatti di questo tipo non vengano sanzionati e cosi è: non viene decretata alcuna penalità nel corso della gara. Edoardo Marchetti e gli altri chiudono terzi con circa 18 secondi di margine sulla quarta piazza.

Sembra tutto deciso, dovrebbe essere così, ma in realtà la battaglia  inizia adesso, ci racconta i fatti Edoardo. “Eravamo tranquilli al bar a ridere e scherzare, mancavano circa dieci minuti alla premiazione, quando un ragazzo del Saturnia viene verso di noi e ci chiede se sapevamo quello che era successo, se eravamo al corrente della penalità di trenta secondi. Cadiamo dalle nuvole, pensiamo a uno scherzo, mi alzo e vado a controllare e non credo ai miei occhi: siamo stati messi al quarto posto. I peruviani avevano fatto ricorso ma noi non ne sapevamo nulla.”

Insomma si verifica una situazione surreale, se i ragazzi del Saturnia non si fossero accorti della situazione probabilmente ora parleremmo di una grande beffa, del classico pastiacciaccio. Parte una nuova battaglia di ricorsi e di controricorsi, più serrata ancora di quella in acqua.

“La premiazione comincia comunque e salgono sul podio solamente i primi due classificati, noi, pur avendo ragione, siamo già contenti che gli arbitri avessero accettato la nostra protesta- aggiunge Edoardo Marchetti. Solitamente è difficile che un giudice metta in discussione la propria decisione, giusta o sbagliata che sia. Ovviamente il Perù ha risposto con un nuovo appello, la decisione finale a questo punto sarebbe spettata alla FISA, la Federazione internazionale Canottaggio e al suo Presidente, Jean-Christophe Rolland e dopo un’attesa infinita arriva il verdetto”

La FISA ha confermato il terzo posto all’Elpis, dopo circa tre ore la medaglia di bronzo di Edoardo Marchetti è ufficiale, felice del risultato ma con un pizzico di amarezza “ovviamente sono contento che si sia concluso tutto nel migliore dei modi, anche se è stata una grande delusione non esser salito a festeggiare sul podio”.

Che fatica per questa medaglia!

Le foto sono di proprietà di Liguria Nautica, riproducibili previa citazione della fonte con link attivo.

Paolo Bellosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione