Una sinfonia per l’Artico: Einaudi e Greenpeace insieme per una protesta sensazionale

"Elegy for the Artic" è la sinfonia scelta per protestare in difesa del Mar Glaciale Artico

24 Giugno 2016 | di Redazione Liguria Nautica
Il pianista e compositore italiano Ludovico Einaudi ha girato un video a favore della campagna di Greenpeace per la difesa dell'Artico, suonando una sua composizione per piano, "Elegy for the Arctic", su una piattaforma galleggiante fra i ghiacci del Polo Nord, davanti alle coste delle isole Svalbard (Norvegia). Il compositore si è imbarcato alla Svalbard sulla nave di Greenpeace "Arctic Sunrise" ed ha girato il video con un pianoforte a coda tra i ghiacci galleggianti, sullo sfondo del ghiacciaio costiero di Wahlenbergbreen. La ong chiede di fermare attività umane invasive nell'Artico, come trivellazioni petrolifere e pesca intensiva, per preservare l'ambiente naturale. Roma, 20 giugno 2016. ANSA/GREENPEACE

L’associazione Greenpeace ha pensato a una protesta davvero particolare in difesa del Polo Nord, ovvero una sinfonia eseguita nel bel mezzo del Mare Artico. Greenpeace ha pensato all’idea, Ludovico Einaudi ha reso possibile questa storica perfomance. Un’iniziativa davvero toccante.
Einaudi ha eseguito “Elegy for the Artic”, il compositore ha suonato su un pianoforte posto sopra una piattaforma galleggiante di fronte a un ghiacciaio.

L’artista italiano ha suonato in mezzo alle fredde acque del Mar Glaciale Artico per far sentire in prima persona la sua voce. L’esibizione ha fatto parlare in tutto il mondo e ha posto l’attenzione su una questione ambientale che sta diventando sempre più allarmante.

“Elegy for the Artic”: la protesta di Einaudi e Greenpeace

Einaudi ha eseguito la sua nuova composizione su una piattaforma galleggiante in mezzo al mare, nei pressi del ghiacciaio Nordenskiöld. L’artista ha viaggiato a bordo della Artic Sunrise, unità di proprietà di Greenpeace.

Non è stata scelta una data casuale, fra pochi giorni avrà luogo un evento significativo per il futuro dell’Artico: la riunione della Commissione Ospar che potrebbe garantire l’istituzione della prima area protetta in acque internazionali artiche.

I cambiamenti climatici stanno distruggendo l’ecosistema, lo scioglimento dei ghiacciai si sta verificando in maniera costante ed evidente. E’ emblematico il fatto che non ci fosse abbastanza ghiaccio nella zona dove è stato chiamato ad esibirsi Einaudi, per questo Greenpeace ha dovuto costruire un iceberg artificiale dal peso complessivo di quasi due tonnellate. Il pianoforte è stato posto sulla parte superiore della piattaforma.

Ludovico Einaudi è rimasto davvero contento di questa particolare iniziativa: “Essere qui è stata una grande esperienza, ho potuto vedere la purezza e la fragilità di questa zona con i miei occhi e interpretare un brano che ho scritto per essere eseguito sul migliore palco del mondo. E’ davvero importante capire l’importanza della regione artica e arrestare il processo di distruzione, queste le parole del compositore italiano.

Paolo Bellosta

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Narese ha detto:

    Una iniziativa a mio avviso ridicola. Anche se il pianista era bravissimo. Suonare il pianoforte su una piattaforma galleggiante davanti al ghiacciaio….e’ semplicemente cercare di stupire le persone con cose totalmente ridicole ed inutili pur di far parlare di se!
    E’ questa purtroppo la tendenza del mondo moderno.
    BV SV Narese

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione