Uragani: si prevede una stagione meno intensa delle precedenti – VIDEO

E' partita il 1 Giugno la stagione degli uragani anche sull'oceano Atlantico. Il National Hurricane Center di Miami prevede pochi eventi estremi.

3 Giugno 2014 | di Paolo Gemelli

Con 1 solo uragano previsto al di sopra della categoria 3 dal National Hurricane Center di Miami, la stagione 2014 nell’oceano Atlantico si prevede in controtendenza rispetto alle proiezioni dell’IPCC (il gruppo internazionale di scienziati che studia cause ed effetti del cambiamento climatico) che vede come altamente probabile l’incremento dei fenomeni estremi. I dati però sono solo apparentemente in contraddizione: si tratta infatti di previsioni su due scale temporali differenti. Se le previsioni climatologiche si basano su finestre temporali di anni, quelle meteorologiche hanno una base temporale al massimo stagionale. In questo senso anche all’interno di un trend che vede in aumento il numero dei fenomeni meteo estremi, una stagione al di sotto della media è un dato non particolarmente strano.

Sempre secondo il centro di Miami saranno da 8 a 13 le depressioni tropicali che raggiungeranno un’intensità tale da meritarsi un nome di battesimo: Arthur, Bertha, Cristobal, Dolly, Edouard, Fay, Gonzalo, Hanna, Isaias, Josephine, Kyle, Laura, Marco, Nana, Omar, Paulette, Rene, Sally, Teddy, Vicky, Wilfred.

Sono questi i nomi che saranno assegnati in ordine cronologico alle più intense depressioni tropicali che interesseranno nel 2014 la costa atlantica degli Stati Uniti.

Gli uragani si originano normalmente al largo della costa occidentale africana a circa 5° di latitudine nord, si spostano verso ovest accompagnati dai flussi orientali e si intensificano viaggiando sulle calde acque tropicali. Le coste che si affacciano sul Golfo del Messico sono quelle maggiormente colpite. Proseguono il loro cammino lungo la costa orientale e si attenuano al contatto con le acque fredde del nord Atlantico.

Nel video tutte le tracce degli uragani che hanno colpito l’oceano atlantico dal 1950 al 2012.

Paolo Andrea Gemelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione