Inaugurata a Lavagna la nuova sede di Aqua

Sabato 16 aprile grande successo per l’apertura nel Porto turistico di Lavagna della nuova struttura dell’acquacoltura modello.

19 Aprile 2016 | di Redazione Liguria Nautica

AQUA, di Roberto Cò, è stata la prima società del nord Italia a svolgere integralmente il proprio ciclo di produzione in mare aperto. L’attività è iniziata nel 2000, ed i primi prodotti sono stati disponibili sul mercato a partire dal 2002.

AQUA, con l’impianto attuale di 16 gabbie nel 2015 ha realizzato ragguardevoli risultati con 320.000 kg di pesce venduto ( assorbiti al 65% dalla grande distribuzione, 20% grossisti, 10% GAS e ristoranti, 5% vari altri) e € 2.800.000 di fatturato con 18 dipendenti.

Quando tutte le vasche saranno a pieno regime, presumibilmente a fine 2017, Aqua arriverà a pescare 450 tonnellate di orate e branzini all’anno.

Sono stati realizzati laboratorio di confezionamento, uffici, locali per il personale subacqueo, magazzini e officina tecnica, sala meeting per ricevere collaboratori, clienti, fornitori, ma anche scolaresche e gruppi di persone interessate a conoscere le tematiche legate all’ambiente marino e alla gestione sostenibile delle risorse ittiche.

Sin dall’origine, le strategie produttive sono state impostate per garantire la massima qualità, partendo dalla scelta del tipo di allevamento (off-shore), del sito di allevamento e dunque alla qualità ambientale.

Il pesce cresce in mare aperto dove l’acqua è pulita e ben ossigenata; il naturale, continuo e sostenuto ricambio idrico consente una crescita sana; vive in grandi spazi e nuota attivamente, smaltendo i grassi e aumentando il tono muscolare; mangia alimenti sani, privi di OGM e di additivi per la crescita, è ricco di Omega3, la sua carne è compatta e magra, come un pesce selvatico; è sempre fresco: Aqua pesca solo i quantitativi ordinati in giornata.

Aqua è anche l’unica azienda in Italia parte del progetto di ricerca della Commissione Europea IDREEM (Increasing Industrial Resource Efficiency in European Mariculture). Coordinato dalla Scottish Association for Marine Science, IDREEM è l’ innovativo progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea e in essere fino a tutto il 2016, che si svolge in collaborazione fra 14 realtà di produttori ed Enti di ricerca europei, con la finalità di tutelare la sostenibilità a lungo termine dell’acquacoltura Europea.

Ilva Mazzocchi

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione