I più bei siti di immersione della costa toscana – l’Argentario

Il litorale della Toscana offre un ricco quanto vario campionario di escursioni subacquee capace di soddisfare tutti gli appassionati

Punta Finestra
Tutti i colori di Punta Finestra

Alzi la mano il subacqueo che non ha mai fatto un’immersione all’Argentario! Questo promontorio ci offre le più belle immersioni di tutto il Mediterraneo, è una delle mete preferite dei sub di tutta Europa e una delle palestre preferite per gli istruttori per addestrare allievi di tutti i gradi. 

Cominciamo con quella che è forse l’immersione più nota del promontorio: l’Argentarola. Lo spettacolare scoglio perennemente circondato da nubi di pesci pelagici e coperto da coloratissimi ventagli di mare, ombrellini, axinelle e gorgonie gialle e rosse, comincia a 20 metri per scendere sino a 42. Su questo sito si possono programmare più immersioni, di vari livelli, tutte diverse una dall’altra. 

Molto varia è anche l’immersione allo scoglio del Corallo. Si può scendere lungo la parete ad est o pinneggiare nella secca vicina. Ma non perdetevi le due gallerie che attraversano lo scoglio parte a parte a quote diverse. Le profondità variano dai 20 ai 30 metri. A fare da protagonista sono naturalmente i lunghi rami di corallo rosso. 

La corrente che non manca mai su questo sito rende impegnativa l’immersione nella secca di Capo d’Uomo, anche se le profondità non sono proibitive: dai 5 ai 30 metri. Proprio la corrente però ha favorito lo sviluppo delle specie filtrartici come le gorgonie, le spugne e il falso corallo che abbondano e colorano il paesaggio sommerso. 

Altro sito frequentatissimo e amatissimo dai sub è la Punta dell’Avvoltore (da 10 a 39 metri di profondità). I subacquei la adorano per la ricchissima varietà del fondale che è un vero labirinto di spaccature, grotte, rocce e franate piene di vita. Mi ci sono immerso con un amico biologo e, una volta riemersi, mi ha raccontato che in questa immersione ha ripassato dal vivo tutto il suo libro di biologia marina mediterranea!

Davanti a Porto Ercole, troviamo altre due famose immersioni dell’Argentario: Cala dei Santi (dai 6 ai 26 metri) e Punta Finestra (dai 12 ai 35 metri). La prima è una immersione tanto bella quanto facile: una parete che scende verso un fondale dove alla sabbia si alternano formazioni rocciose pieni di tane e anfratti abitati da murene e polpi giocherelloni. Punta Finestra, invece, è una parete bucherellata di grotte e grotticelle dove gronghi, murene, astici e aragoste hanno fatto casa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione