QUIZ di superstizioni, leggende e credenze marinare – Perchè si dice che cambiare il nome di una barca porti male?

A grande richiesta ecco un’altra puntata del nostro “quiz” per testare la vostra cultura marinara! Dopo le prime undici domande, sul perché il verde in barca porti sfortuna, sul divieto di fischiare a bordo,  sul divieto di accendere una sigaretta da una candela, sul perchè i marinai di un tempo portavano un orecchino, sul perchè i marinai si tatuavano una rondine,  perché la bandiera dei pirati si chiama “Jolly Roger” , perchè si usa spaccare una bottiglia di champagne per varare una barcaperchè è meglio non salpare di venerdì,perché un tempo le navi avevano una moneta d’oro sotto l’albero, perchè su una barca frances enon bisogna mai pronunciare la parola “coniglio”, sul perchè il Golfo del Tigullio è chiamato “Golfo dei Nesci”, ecco il quesito della settimana!

 

Perchè si dice che porti male cambiare il nome di una barca?

 

Scriveteci – come sempre – le vostre risposte, commentando l’articolo: venerdì prossimo pubblicheremo sia quelle di chi risponderà correttamente (anche se è difficile trovare versioni univoche nell’ambito delle leggende marinare) che quelle più “fantasiose”!

 

Francesca Pradelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

3 commenti

  1. beppe rubino ha detto:

    Concordo con il racconto del Papa’ di Giti e aggiungo che la madrina designata a “battezzare” il varo, deve avere nome diverso e non riferibile al nome scelto per la barca per la quale si festeggia.

  2. Roberto Carboni ha detto:

    Quoto quello che dice l’esperta “GITI” da vecchio velista so anch’io una spiegazione simile…..

  3. Giti ha detto:

    quando ero piccola,mio papà mi spiegava cosi: l’ultima doga o la polena, veniva portata in chiesa x essere battezzata con il nome dato, si metteva a prua la polena e a poppa il nome, essendo l’unica donna a bordo, se le cambiavi il nome, per gelosia ti mandava a picco la nave, la stessa, se imbarcavi una donna.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione