Antonini Navi consegna un nuovo scafo di 56 metri

La consegna è nell'ambito di un lavoro più ampio, che prevede la realizzazione di 5 scafi tra i 30 e i 58 metri per noti cantieri italiani

10 Dicembre 2021 | di Manuela Sciandra

Antonini Navi, cantiere navale specializzato nella costruzione di superyacht e fondato nel 2019 dallo storico Gruppo Antonini Spa, ha consegnato uno scafo di 56 metri, parte di un lavoro più ampio per noti cantieri italiani che consiste nella realizzazione di 5 scafi (completi di sovrastruttura) tra i 30 e i 58 metri.

Delle cinque unità in costruzione, tre (compresa quest’ultima) sono state terminate e consegnate, mentre le ultime due sono attualmente in fase di completamento: il metallo dello scafo è già isolato e pronto per essere stuccato, le compartimentazioni e le sale macchine sono allestite ed è stata effettuata anche la coibentazione delle paratie e dei ponti.

Allo stesso tempo procedono spedite anche le operazioni di refit. Dal 2019 sono stati infatti effettuati ben 7 interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su yacht dai 18 ai 50 metri e 3 sono tuttora in corso d’opera. I livelli di intervento mantengono sempre i più alti standard di qualità, grazie all’installazione di sistemi tecnologici di ultima generazione che garantiscono un’affidabilità estrema. Il refit è un’attività in cui il Gruppo Antonini vanta una grande esperienza, avendo collaborato nel tempo con importanti realtà, tra cui la celebre nave scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare.

Grazie al suo strategico hub nel Golfo della Spezia, dotato di 33 mila metri quadrati di piazzali e due capannoni per un totale di 4.200 metri quadrati, il cantiere è un punto di riferimento per molte aziende del settore che scelgono di subappaltare la costruzione. Inoltre, potendosi avvalere di oltre 250 collaboratori, dispone di un esteso bagaglio di conoscenze e competenze tecniche negli ambiti di engineering, design, costruzione, assemblaggio e manutenzione, che gli ha permesso in breve tempo di distinguersi nel settore dei superyacht con un ventaglio di soluzioni ampio e diversificato.

Oltre alle attività di refit e di costruzione di imbarcazioni per conto di terzi, Antonini Navi è specializzato nella realizzazione di superyacht full custom. Tra le innovative proposte del cantiere spicca la gamma di superyacht UP40, una piattaforma navale di 40 metri dalla quale possono nascere tre differenti tipologie di superyacht (tutti progettati da Fulvio De Simoni): Crossover, Island ed Explorer.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione