In moto da cross sul lago di Como a 104 km/h: nuovo record mondiale di velocità su acqua dolce

Il pilota milanese Luca Colombo ha conquistato il nuovo primato mondiale di velocità sull’acqua dolce con 104 km/h. Il record da battere, precedentemente detenuto dell’australiano Robbie Maddison, era di 93,3 km/h

8 Luglio 2019 | di Giuseppe Orrù

Il pilota milanese Luca Colombo ha conquistato il nuovo primato mondiale di velocità sull’acqua dolce, con 104 km/h, a bordo di una moto da cross. Il record da battere, precedentemente detenuto dell’australiano Robbie Maddison, era di 93,3 km/h. Partito alle 10 di sabato 6 luglio da Gravedona, sul Lago di Como, dopo una breve rincorsa sulla spiaggia per prendere la velocità necessaria a planare sull’acqua, Luca Colombo è giunto al Lido di Dongo dopo 2 minuti e 43 secondi di “navigazione”, utilizzando una moto da cross opportunamente modificata. Sì, avete letto bene, una moto da cross, dal peso a pieno carico di 205 kg, a cui sono stati aggiunti due pattini nautici sulle ruote e pale a spinta sulla ruota posteriore.

Ecco i “numeri” dell’impresa: velocità massima raggiunta 104 km/h (pari a 56,15 nodi) ovvero più di 28 metri al secondo. Durante la sua performance Luca ha dovuto affrontare un singolare imprevisto: poco dopo aver raggiunto la velocità massima, un’onda ha causato l’apertura del sistema autogonfiabile che avrebbe dovuto attivarsi solo in caso di perdita di potenza per evitare alla moto di inabissarsi nel lago. Il pilota milanese è riuscito però a gestire con grande abilità l’inconveniente e a concludere vittoriosamente la sua impresa. Il percorso della lunghezza di circa 1,9 km è stato completato senza scendere mai al di sotto dei 30 nodi (55,6 km/h), velocità decisiva per poter correre sul pelo dell’acqua senza affondare.

Sono davvero soddisfatto –ha detto Luca Colombo all’arrivo- questo record l’ho voluto molto più del precedente, è stato difficile trovare anche un solo km/h in più e se in questi anni abbiamo registrato molti dati e varianti sull’acqua, restano ancora molte incognite. La verità –ha aggiunto il pilota- è che non sai mai cosa può succedere ogni volta che metto la moto in acqua. Quest’anno si sono impegnati al massimo davvero tutti, da Giorgio Lumini e Angelo Pezzano, che mi hanno seguito con la loro grande professionalità, al team di Red Moto che mi ha supportato in tutte le richieste e tutti i partner che hanno contribuito a questa impresa, perché non è solo mio questo record, senza il loro supporto sarebbe stato impossibile. Ringrazio di cuore tutti!“.

La moto da cross che Luca Colombo ha scelto per il record è una Honda CRF 450R, fornita da Red Moto di Desio. Il mezzo, meticolosamente preparato dallo stesso pilota e dai partner tecnici, era dotato di pattini nautici e ruota posteriore con pale speciali che hanno fornito la spinta idrodinamica necessaria a far planare sull’acqua gli oltre 205 kg di peso a pieno carico. Per la sua sicurezza, Luca Colombo ha scelto di indossare al polso Kingii Wearable, il più piccolo dispositivo personale di galleggiamento al mondo.

Il 30 luglio 2017 Luca Colombo aveva compiuto la traversata del Lago di Como stabilendo un nuovo record di percorrenza sull’acqua dolce: partito alle 9,38 da Gravedona, è giunto a Colico alle 9,43 dopo poco più di 5 minuti di “navigazione” su un tratto di 5,5 km percorsi alla velocità di 40 nodi pari a circa 75 km/h ovvero più di 20 metri al secondo raggiungendo una velocità di punta di 83 km/h.

 

Giuseppe Orrù

Argomenti: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Paradisi sommersi

Immergersi nei limpidi mari d’Austria

Molti laghi e fiumi del Paese alpino sono attrezzati con ottimi diving e offrono interessanti punti di immersione per i subacquei amanti del mare e anche della montagna

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione