A Portofino la mareggiata ha distrutto anche i fondali. Immersione in un paesaggio lunare

Immersione dei vigili del fuoco sotto al faro di Portofino: sul fondale giacciono oggetti e pezzi delle ringhiere di protezione divelte dalle onde

22 novembre 2018 | di Giuseppe Orrù
L'immersione dei Vigili del fuoco a Portofino
L'immersione dei Vigili del fuoco a Portofino

La distruzione non è solo sopra il mare. Anche sotto. Anche nei fondali marini dell’Area marina protetta di Portofino, dove la flora subacquea è stata letteralmente estirpata dalla mareggiata record dello scorso 29 ottobre. La forza delle onde ha trascinato con sé, in fondo al mare, anche pezzi di ringhiere e oggetti strappati dalla terra e ha portato via i molluschi e gli altri “abitanti” dei fondali.

Nel pomeriggio del 21 novembre il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco ha effettuato un addestramento a Portofino, sotto al promontorio su cui si erge, a una trentina di metri d’altezza, il celebre faro, realizzando un video che mostra gli effetti della violenza delle onde . Il fondale, a circa 10 metri di profondità dalla superficie, a detta dei sommozzatori, risultava paragonabile ad un paesaggio lunare.

La fortissima mareggiata, infatti, ha strappato dal fondale ogni forma di vegetazione ma anche i molluschi. Vi sono inoltre i resti di una porzione della ringhiera del sovrastante faro, divelta dalla furia del mare. Ad accompagnare l’immersione dei vigili del fuoco, una murena. Poi il paesaggio si fa decisamente più desolato, ormai privo dei colori e dei tesori che lo rendevano il sogno di ogni sommozzatore. Pezzi di ferro, ringhiere e altri oggetti che il mare ha travolto, portandoli con sé.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Mauro ha detto:

    Dove l’avete vista la murena, nel filmato?

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione