Azimut Benetti è sempre il primo produttore di superyacht al mondo: 3.521 metri di navi di lusso e 100 progetti

Per il 21° anno il Gruppo Azimut Benetti si conferma, secondo il Global Order Book 2021, primo produttore al mondo di superyacht, con una metratura totale pari a 3.521 metri e 100 progetti, valori di gran lunga superiori a quelli degli altri player

22 Dicembre 2020 | di Giuseppe Orrù

Il Gruppo Azimut Benetti è il primo produttore al mondo di superyacht ed è al vertice del Global Order Book 2021, la speciale classifica realizzata ogni anno da Boat International Media. Per i meno tecnici, immaginate di mettere uno in fila all’altro, poppa contro prua, i megayacht costruiti e in fase di costruzione. Nel caso di Azimut Benetti si raggiungerà una lunghezza di 3.521 metri, per un numero complessivo di 100 progetti.

Per il 21° anno consecutivo il Gruppo di Paolo e Giovanna Vitelli si conferma così, secondo il Global Order Book 2021, primo produttore al mondo di super yacht, con valori di gran lunga superiori a quelli degli altri player. Al secondo posto c’è un altro italiano, Sanlorenzo, con 3.089 metri e 86 progetti.

Il Global Order Book 2021 è infatti la classifica che riporta l’andamento del settore degli yacht sopra i 24 metri, relativamente ai dati sugli ordini effettivi. Boat International ha monitorato l’attività di 179 cantieri nel mondo che costruiscono imbarcazioni sopra ai 24 metri, accertando che Azimut Benetti detiene il 12% del mercato rispetto agli 821 progetti analizzati e vanta un distacco del 16%, sempre relativamente al numero di progetti, rispetto al secondo classificato.

Credits: Boat International Media Limited

Un primato che non è certo una novità in casa Vitelli, dato che arriva da 21 anni. Ma il riconoscimento assume quest’anno un valore speciale se si considerano le difficoltà e gli ostacoli che l’industria nautica, come l’intero mondo dell’impresa, ha dovuto fronteggiare in questi 12 mesi segnati dalla crisi legata alla pandemia.

A questo riguardo è importante ricordare non solo la tempestività e l’efficacia con cui il Gruppo ha risposto alla complessità del momento, ma soprattutto la determinazione con cui l’azienda ha tenuto stabili e immutati gli investimenti destinati allo sviluppo di nuovi prodotti, come ci ha raccontato Giovanna Vitelli in questa intervista rilasciata a Liguria Nautica.

Una scelta che è stata ripagata dall’arrivo sul mercato di modelli che prima ancora di toccare l’acqua hanno registrato l’apprezzamento dei clienti e sono stati acquistati “sulla carta”, come nel caso dell’Oasis 40M di Benetti, di cui in soli 2 mesi sono state vendute ben 12 unità e del Trideck di Azimut Yachts, che ha già venduto 5 unità prima della sua presentazione ufficiale.

Grande successo anche per la produzione di Benetti in alluminio e acciaio con particolare riferimento alle categorie B.YOND, B.NOW e Custom. Oltre alle recenti vendite di due B.Yond 37M e tre B.Now 50M, sono infatti in costruzione nel cantiere Benetti di Livorno 6 yacht custom con scafo in acciaio dai 60 metri di lunghezza e oltre.

Da un punto di vista geografico, infine, si conferma cruciale la rilevanza che Azimut Benetti detiene nelle aree di maggior importanza per le vendite di super yacht, come gli Stati Uniti, dove il Gruppo è da anni leader di mercato, e in quelle particolarmente promettenti, come si stanno dimostrando i Paesi del Sud Est asiatico.

Dedichiamo questa vittoria – ha dichiarato Giovanna Vitelli, vicepresidente esecutivo del Gruppo – a tutte le persone della nostra azienda e ai nostri clienti, della cui fiducia siamo grati e onorati. Ci aspetta una stagione sfidante, che tuttavia abbiamo iniziato nel migliore dei modi, con un portafoglio ordini già molto consistente, ovvero 80% per Benetti e 60% per Azimut Yachts, e ben 9 prodotti in pipe line che verranno proposti al mercato nei prossimi 10 mesi“.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione