Le novità di Opac al Salone Nautico di Genova: l’Easy Top manuale e il tetto lamellare a doppia movimentazione

Opac lancia al Salone Nautico di Genova l’Easy Top manuale e il tetto lamellare

5 Ottobre 2020 | di Ilaria Ugolini

Opac, azienda torinese all’avanguardia nella progettazione e realizzazione di coperture per yacht, presenta al 60° Salone Nautico di Genova due nuovi prodotti: l’Easy Top, un innovativo soft-top a movimentazione manuale, e il Multifunctional hard-top, un tetto rigido a lamelle con doppia movimentazione, esposto nella versione semi trasparente.

Easy Top, il tettuccio in tessuto a movimentazione manuale

Opac ha sviluppato un sistema di movimentazione a mono maniglia, di solito impiegato su capote automobilistiche, pratico e semplice da utilizzare. La grande novità di questo soft-top risiede in una maniglia che permette, con una semplice azione di rotazione della stessa, l’apertura e la chiusura del tetto, che può essere anche bloccato in qualsiasi posizione intermedia.

Si tratta di un sistema di apertura, coperto da uno specifico brevetto unico nel suo genere. La movimentazione manuale si avvale di una serie di leve che, durante il movimento di apertura verso poppavia, sollevano il tessuto del tettuccio verso la parte esterna, aumentando l’altezza vivibile e quindi l’abitabilità sottostante. L’apertura risulta sempre controllata e i leveraggi sono sempre stabili in ogni loro posizione.

Multifunctional hard-top, il tettuccio che permette alla luce naturale di filtrare anche quando è chiuso

Il Multifunctional hard-top è un tettuccio formato da lamelle con telaio in alluminio e rivestimento in cristallo temperato, che permette alla luce naturale di illuminare l’area sottostante anche quando è chiuso. L’hard-top può essere realizzato in diverse dimensioni, a seconda delle specifiche necessità dei progettisti dell’imbarcazione ed è adattabile a qualsiasi copertura.

L’apertura è gestita con una duplice movimentazione: la prima, a ventaglio, permette il sollevamento verso l’alto delle lamelle, la seconda consiste in una traslazione verso poppavia delle lamelle stesse, che vengono “impacchettate” in posizione di riposo lasciando il ponte sottostante a cielo aperto. Il top può essere aperto del tutto oppure solo in modo parziale, a seconda delle necessità e le operazioni di rotazione, apertura e chiusura si svolgono in tempi molto ridotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione