Navaltecnosud consegna a Fincantieri una maxi cabina modulare in Romania

Imponente opera dell’azienda pugliese Navaltecnosud, che ha realizzato un’enorme cabina modulare per Fincantieri Infrastructure, impegnata in Romania nella costruzione di un ponte sul Danubio

17 Settembre 2020 | di Giuseppe Orrù

Il Covid non è riuscito a fermare Navaltecnosud, l’azienda pugliese che ha appena consegnato un’importante realizzazione a Fincantieri Infrastructure, impegnata in Romania per la costruzione di un ponte sul Danubio.

Navaltecnosud ha costruito per Fincantieri Spa una cabina modulare fissa, con copertura interamente in PVC, di 2.960 metri quadri e una capienza di 26.680 metri cubi. La struttura è lunga 80 metri, larga 37 e alta 8 e sarà fondamentale per il cantiere per la costruzione di un nuovo ponte sul Danubio.

I lavori sono stati bloccati durante l’emergenza sanitaria, ma sono ripartiti appena possibile e sono stati completati con i complimenti di Fincantieri a Navaltecnosud che, appena è stato possibile, ha proseguito a passo spedito i lavori per completare la cabina.

La cabina modulare è una struttura autoportante, composta da coppie di montanti sopra i quali sono fissate delle capriate a traliccio attraverso piastre imbullonate con bulloneria di tipo 8.8 e dadi. A completamento della fornitura del capannone c’è il telo di copertura, per il quale i tecnici di Navaltecnosud hanno studiato una formula unica insieme al fornitore della materia prima.

Le strutture della Navaltecnosud vengono progettate in relazione alla zona di installazione e certificate da una relazione di calcolo strutturale, oltre alla certificazione CE UNI EN 1090. Le tante soluzioni progettate e realizzate in questi anni hanno dimostrato che l’azienda pugliese Navaltecnosud non conosce sfide impossibili quando si parla di rimessaggio.

La sua peculiarità è proprio quella di saper trovare la soluzione migliore in base alle esigenze di ogni diportista, progettando e costruendo taccate e cavalletti per barche a vela e a motore, compresi i megayacht.

Fino a realizzare dei veri e proprio capannoni per il rimessaggio, grandi cabine formate da una struttura in carpenteria metallica con una copertura in telo che ne copre le arcate fino a terra su entrambi i lati. In base alla configurazione scelta dal cliente, potrà essere fisso o mobile mediante l’inserimento del sistema di impacchettamento.

Ora che le vacanze stanno volgendo al termine, per molti è giunto il momento di pensare al rimessaggio della propria barca. Per farlo Navaltecnosud mette a disposizione il suo showroom virtuale, in cui è possibile scoprire tutti i vari prodotti e le varie soluzioni, divise per tipologia di barca e dimensioni.

Navaltecnosud è un’azienda specializzata nella progettazione, produzione e commercializzazione di prodotti per la cantieristica navale, ed in particolare di invasi, cavalletti, puntelli, tacchi, selle fisse e trasportabili, con carrelloni motorizzati, bilancini, carrelli trainati, stive e scaffali per natanti.

Oltre che ai diportisti, Navaltecnosud si rivolge ad aziende e cantieri nautici, aiutandoli a ottimizzare gli spazi sui piazzali dei cantieri, realizzando selle trasportabili con i carrelloni, di qualsiasi dimensione e di qualsiasi tonnellaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione